--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Al via il summit Biden-Putin 'Speriamo sia produttivo'- Samam: L'sms trappola della madre 'Torna, stiamo morendo'- Al via gli esami di maturità per oltre 500mila studenti- Sì dell'Aifa al mix di vaccini. Le Regioni in ordine sparso-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 7 ottobre 2020

DI GIROLAMO SU LINEA ROMA-PESCARA: "BENE PROGETTO CONDIVISO. ORA, RECOVERY PLAN PER REALIZZAZIONE"

SULMONA - "Esprimo soddisfazione per i risultati del gruppo di lavoro sul potenziamento della linea ferroviaria Roma-Pescara presentati stamattina presso il Ministero dei Trasporti. Si tratta di un’opera di fondamentale importanza, per la quale ho lavorato fin dai miei primi giorni in Senato. Una linea potenziata e ammodernata tra i versanti tirrenico e adriatico, riducendo i tempi di percorrenza, favorirà le aree interne da sempre carenti di infrastrutture e servizi.
Il Ministro dei trasporti De Micheli ha annunciato che verranno investiti nel progetto 6,5 miliardi di euro più altri 250 milioni per rendere la linea adatta al trasporto delle merci, oltre che dei passeggeri.Ora bisogna lavorare alle coperture economiche affinché tutti i fondi necessari siano impegnati nel bilancio dello Stato. Proprio ieri in Commissione Trasporti al Senato, ho raccomandato al Governo che la linea Roma-Pescara venga presa in considerazione nell’impiego dei fondi europei del Recovery Plan. In particolare, ho chiesto che il piano degli investimenti tenga conto degli obiettivi strategici contenuti nell’allegato al DEF 2020 “Italia veloce”, tra le cui opere è appunto presente la linea Pescara-Roma".

   
Sen.Gabriella Di Girolamo                                                                              
Capogruppo M5S Comm. VIII
LL.PP. Trasporti e Comunicazioni



Protocollo di Intesa
per la
“Costituzione di un Gruppo di Lavoro per il potenziamento del collegamento ferroviario Roma - Pescara”tra Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (di seguito anche MIT), nella persona dell’onorevole Ministro Paola De Micheli  
Regione Abruzzo con sede in L'Aquila in Via Leonardo da Vinci, 6 - cap 67100, Codice fiscale 80003170661, rappresentata dal Dott. Marco Marsilio, nato a Roma il 17 febbraio 1968, in qualità di Presidente della Regione Abruzzo
Regione Lazio con sede in Roma in Via R. Raimondi Garibaldi 7 – cap 00145 Codice fiscale 80143490581, rappresentata dal Dott. Nicola Zingaretti, nato a Roma l’11 ottobre 1965, in qualità di Presidente della Regione Lazio
Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (RFI) - Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane – “Società con socio unico soggetta alla direzione e coordinamento di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A., a norma dell’art. 2497 sexies cod. civ. e del D.Lgs n.112/2015” – di seguito denominata “RFI”, con sede in Roma, Piazza della Croce Rossa, 1 – cap 00161, codice fiscale e numero di iscrizione del Registro delle Imprese di Roma 01585570581, R.E.A. n. 758300, partita IVA 01008081000, rappresentata dall’ Ing. Maurizio Gentile nato a Sulmona (AQ) il 16 Settembre 1955 in qualità di Amministratore Delegato e Direttore Generale di RFI, in virtù dei poteri attribuitigli,

Tutte nel prosieguo identificate congiuntamente come le “Parti”.

Premesso che
⦁    gli interventi oggetto del presente protocollo rispondono alla strategia nazionale per il completamento dei collegamenti inter-città per l’accessibilità territoriale;
⦁    la programmazione nazionale prevede lo sviluppo di studi di fattibilità volti a individuare le soluzioni per il miglioramento dei collegamenti tra Roma e la dorsale adriatica, con specifico riferimento a quelli ferroviari che, ad oggi, risultano meno competitivi rispetto alle altre modalità di trasporto;   
⦁    l’ottica delle connessioni delle grandi aree metropolitane spinge sempre di più a creare sistemi di trasporto collettivo ed in particolare ferroviario che garantiscano sicurezza, rapidità ed efficacia dei collegamenti;
⦁    il trasporto ferroviario rappresenta ad oggi il sistema di connessione che meglio garantisce i parametri di uno sviluppo sostenibile;
⦁    le Parti riconoscono l’urgenza di sostenere la fattibilità del programma degli interventi con una corrispondente priorità nella allocazione dei finanziamenti di competenza, in coerenza con l’avanzamento progettuale e realizzativo.

Tutto ciò premesso si conviene e si stipula quanto segue
Art. 1
(Premesse)
Le premesse costituiscono parte integrante e sostanziale del presente Protocollo.
Art. 2
(Oggetto - Obiettivi del Protocollo d’Intesa)
Con il presente Protocollo d’Intesa viene istituito un Gruppo di Lavoro congiunto per individuare gli interventi di tipo infrastrutturale, tecnologico, operativo ed organizzativo necessari per il miglioramento del collegamento ferroviario tra Roma e Pescara e, in particolare, per il potenziamento della frequenza dei servizi tra Pescara, Chieti e Sulmona e per la velocizzazione dei servizi nella tratta Roma - Avezzano.

Nello specifico saranno sviluppate:
⦁    valutazioni trasportistiche sulla domanda di mobilità regionale e interregionale e individuazione condivisa della possibile evoluzione dell’offerta di servizi ferroviari, in differenti scenari di sviluppo;
⦁    analisi delle possibili alternative di intervento con valorizzazione, per ciascuna soluzione progettuale individuata, dei costi di investimento e gestione, dei tempi presumibili di realizzazione e dei benefici attesi (in primo luogo in ottica di velocizzazione dei collegamenti e di capacità complessiva del sistema).
Tutte le soluzioni progettuali sviluppate terranno conto del sistema urbano e territoriale al fine di costituire soluzioni integrate e condivise con le realtà locali.
Dette soluzioni saranno sviluppate nell’ambito dello studio di pre-fattibilità degli interventi ferroviari che trovano copertura a valere sul vigente Contratto di Programma - parte Investimenti 2017-2021.
Art. 3
(Gruppo di lavoro)
Ciascuna Parte collaborerà nell’ambito del Gruppo di Lavoro attraverso propri referenti, come di seguito indicati:
⦁    per il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: ing. Pier Luigi Navone, Dirigente della Direzione Generale per il Trasporto e le Infrastrutture Ferroviarie;
⦁    per la Regione Abruzzo: ing. Emidio Rocco Primavera, Direttore del Dipartimento Infrastrutture e Trasporti
⦁    per la Regione Lazio: dott. Stefano Fermante, Responsabile regionale Infrastrutture e Mobilità
⦁    per RFI S.p.A.: ing. Christian Colaneri, Direttore commerciale.
I costi associati alla partecipazione di ciascun referente saranno a carico della Parte che lo ha designato.
Il Gruppo di Lavoro, che si riunirà mensilmente per condividere l’avanzamento delle attività, definirà con studi di pre-fattibilità le possibili soluzioni individuate e dovrà completare gli approfondimenti oggetto del presente Protocollo entro il 30 giugno 2020.
I risultati condivisi dal Gruppo di Lavoro saranno oggetto di una presentazione ai rappresentanti istituzionali delle Parti.
Art. 4
(Impegno delle Parti)
Le Parti, ognuna per gli ambiti di propria competenza, si impegnano a farsi parte attiva per il recepimento degli esiti degli studi del Gruppo di Lavoro nei propri documenti di programmazione e nell’individuare e proporre forme di finanziamento per i successivi sviluppi progettuali e realizzativi.
In particolare, nel prossimo aggiornamento 2020 del Contratto di Programma - parte Investimenti tra RFI ed il MIT, le Parti proporranno in via prioritaria la completa copertura finanziaria dell’intervento sulla linea Roma-Pescara relativo al raddoppio della tratta Pescara-Chieti e il finanziamento dei successivi sviluppi progettuali.


MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI
Ministro - Paola De Micheli

REGIONE ABRUZZO
Presidente - Marco Marsilio

REGIONE LAZIO
Presidente - Nicola Zingaretti

RETE FERROVIARIA ITALIANA Società per Azioni
Amministratore Delegato e Direttore Generale - Maurizio Gentile


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :