news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Pallone spia cinese sorvola una base americana con missili nucleari- Soccorso un barcone di migranti, a bordo 8 cadaveri- Armi puntate, Roby Facchinetti rapinato nella villa a Bergamo- Ok all'Autonomia dal Cdm. Ma i governatori si dividono- Gas,-34,2% in bolletta a gennaio. Spesa a famiglia, 1.769 euro-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

IN PRIMO PIANO

L'AQUILA: "IL COMUNE PRECARIZZA I DIPENDENTI DELL’USRA"

L'AQUILA - " L’art. 57, comma 10, decreto legge 4 agosto 2020, n. 104 (Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell'econom...

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 18 settembre 2009



INFLUENZA "A": AD OTTOBRE INDAGINE ASL AVEZZANO-SULMONA -

(L'Aquila), 18 set. - Il grado di conoscenza dell'influenza H1N1, la cosiddetta influenza "A", sara' verificato dal Servizio di Igiene ed Epidemiologia della Asl Avezzano-Sulmona, attraverso un'indagine condotta su 250 persone. L'analisi servira', inoltre, a dare successivamente le giuste informazioni alla collettivita' per favorire la prevenzione ed evitare allarmismi. Nella prima fase, che scattera' ai primi di ottobre, verra' scelto e consultato il campione tra i residenti nelle diverse aree della Asl Avezzano-Sulmona. I soggetti riceveranno prima una lettera-avviso e successivamente saranno contattati telefonicamente dagli operatori delle strutture sanitarie del Territorio. I cittadini saranno invitati, sempre per telefono, a rispondere a un questionario di 37 domande riguardanti l'influenza "A". In una seconda fase le risposte saranno visionate ed elaborate dagli operatori Asl. L'azienda, sulla base delle risposte date, impostera' una campagna d'informazione mirata a dare indicazioni giuste e chiare, in modo da correggere comportamenti o regole sbagliate seguite dalla comunita', scoraggiando inutili allarmismi. Per mettere a punto l'iniziativa, il Servizio Igiene ed Epidemiologia Asl ha organizzato due incontri, svoltisi ieri e oggi, nei locali del Comune di Avezzano a cui hanno partecipato trenta figure tra medici, infermieri e veterinari.