ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Israele bombarda Gaza e Rafah, sette morti- Collisione tra navi filippina e cinese in acque contese - Dal summit di pace sì all'integrità dell'Ucraina, ma in 12 non firmano - Il summit in Svizzera "riafferma l'integrità territoriale" dell'Ucraina - Zelensky, "la Cina ci aiuti, vogliamo sia nostra amica"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Incidente con la moto. Muore un carabiniere forestale - "Strade di vita", un podcast per dar voce ai senzatetto- Cadavere sui binari nelle Marche, disagi per viaggiatori Abruzzo - Balneazione: Arta, qualità del mare in costante miglioramento -

Sport News

# SPORT # L'Inghilterra batte la Serbia decide un gol di Bellingham - Italia avvio choc e batticuore finale ma vince all'esordio -

IN PRIMO PIANO

ALL'AQUILA LA PRIMA EDIZIONE DEL FESTIVAL PER CORTOMETRAGGI AQUICORTO

L'AQUILA - " Il prossimo 25 luglio si svolgerà presso Radici in Via Leosini, 6 in pieno centro storico all'Aquila il Festival p...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 5 giugno 2024

STREGA GIOVANI, VINCE DONATELLA DI PIETRANTONIO. L'ETÀ FRAGILE (EINAUDI) IL PIÙ VOTATO DALLA GIURIA DI UNDER 18


ROMA - "È Donatella Di Pietrantonio con 'L'età fragile' (Einaudi) la vincitrice del Premio Strega Giovani 2024, promosso da Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e Strega Alberti Benevento.ROMA - "Grazie, non me lo aspettavo. Ringrazio le ragazze e i ragazzi di oggi che troppo spesso sottovalutiamo e invece sono molto altro, una grande famiglia" ha detto la scrittrice emozionata sul palco del Teatro di Tor Bella Monaca alla consegna del Premio."Mi sento anche di chiedervi scusa a nome di tutta la mia generazione che non ha preparato per voi il migliore dei mondi possibili" ha aggiunto. Di Pietrantonio che ne 'L'età fragile' rievoca un fatto di cronaca nera accaduto nel 1997 nella sua terra, il delitto del Morrone in cui furono trucidate due ragazze in escursione sulla Maiella e scardina gli stereotipi sugli anni, sulla sicurezza dei piccoli luoghi di provincia e affronta per la prima volta la violenza di genere, è stata premiata dai giovani con 138 preferenze su 605 voti espressi dalla giuria di ragazze e ragazzi tra i 16 e i 18 anni provenienti da 103 scuole secondarie superiori distribuite in Italia e all'estero."C'è un ricordo congelato. Un episodio che oggi chiameremo duplice femminicidio" ha detto Di Pietrantonio. Hanno concorso al riconoscimento i dodici libri candidati al Premio Strega 2024. Sul podio altre due scrittrici: al secondo posto si è classificata Antonella Lattanzi, autrice di Cose che non si raccontano (Einaudi), con 72 voti, e al terzo Chiara Valerio, autrice di Chi dice e chi tace (Sellerio), con 67 voti. I tre libri ricevono un voto valido per la designazione dei finalisti al Premio Strega. "Sono cambiate tante cose. Uno dei segnali di crescita è avere la proclamazione in un luogo come questo Teatro. Una delle finalità dello Strega è portare i libri ai giovani. Il numero dei partecipanti è cresciuto: i votanti sono 1000, le scuole più di 100" ha detto il presidente della Fondazione Bellonci, Giovanni Solimine. La cinquina sarà votata il 5 giugno al Teatro Romano di Benevento.Tra le super favorite Di Pietrantonio e Chiara Valerio che potrebbero essere protagoniste di un duello per chi sarà alla guida dei cinque che andranno poi alla volata finale. "In Chi dice, chi tace declino una mia vecchia ossessione: studiare moltiplica le possibilità di sedurre" ha detto Valerio. Quasi certo un posto nella cinquina per Raffaella Romagnolo con Aggiustare l'universo (Mondadori), storia del rapporto tra una maestra e una bambina con un passato spaventoso, ambientato alla fine della seconda guerra mondiale in cui mostra come "la scuola possa agire sui destini quotidiani" ha spiegato e anche per Paolo Di Paolo con Romanzo senza umani (Feltrinelli) che ha detto "l'unica possibilità di disgelo è trovare le parole, questo fanno gli scrittori" e Dario Voltolini con Invernale (La nave di Teseo) in cui lascia tutta la scena a suo padre. Ma non è da escludere che potrebbero entrare anche Antonella Lattanzi con Cose che non si raccontano, che farebbe salire a due i titoli Einaudi, che ha spiegato:" è stato importante raccontare cose che noi donne non raccontiamo mai. Parliamo dell'aborto ma non dei nostri aborti" e Melissa Panarello con Storia dei miei soldi (Bompiani)."Dopo che abbiamo liberato i nostri corpi la nuova frontiera deve essere quella del denaro" ha detto la scrittrice. Nulla è perduto anche per gli altri autori della dozzina: Sonia Aggio, Nella stanza dell'imperatore (Fazi), Adrian N. Bravi, Adelaida (Nutrimenti); Tommaso Giartosio, Autobiogrammatica (minimum fax), Valentina Mira, Dalla stessa parte mi troverai (Sem) e Daniele Rielli, Il fuoco invisibile (Rizzoli). L'evento al Teatro di Tor Bella Monaca, condotto da Loredana Lipperini, affollato di ragazze e ragazzi, è stata la prima tappa del nuovo progetto della Fondazione Bellonci Storie di Periferia. Riportare le periferie al centro della storia. Nel corso della premiazione sono stati annunciati anche il Premio Strega Giovani per la migliore recensione assegnato a Federica Pitone del Liceo Scientifico Statale Zaleuco di Locri (Rc) e il Premio Leggiamoci - Fiction for Future 2024, andato a Ludovico Colletta del Liceo Scientifico Statale 'Rossetti' di San Benedetto del Tronto"(ANSA)
  

Nessun commento: