ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Sit-in per i due studenti arrestati. Sciopero della fame e incatenati, cresce la protesta alla Sapienza- Usa: "La risposta di Israele sarà un attacco limitato in Iran"- Teheran avverte Israele: "Pronti ad usare un'arma mai utilizzata"- Draghi: "Proporrò un cambiamento radicale per l'Unione europea"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Accorpamento classi: Fdi, norma per evitarlo è stata introdotta e il Pd votò contro - Stazioni del territorio,Popoli-Vittorito diventa hub dei servizi - Rischio pluriclasse a Caramanico Terme, scoppia la protesta-

Sport News

# SPORT # Risultati calcio a 5 SULMONA FUTSAL BATTE SAN MARZANO E CHIUDE AL 2° POSTO, PLAYOFF COL TERZIGNO

IN PRIMO PIANO

PREMIO “GILBERTO MALVESTUTO” SECONDA EDIZIONE, CERIMONIA DI PREMIAZIONE

SULMONA - "Un uomo che ha fatto la storia di questa città e quella dell’Italia intera, insieme ai partigiani della Brigata Maiella, las...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

martedì 23 gennaio 2024

CASTEL DI SANGRO, PROIEZIONE CON IL CAST DE “LA SECONDA VIA”


CASTEL DI SANGRO - "Venerdì 26 gennaio alle 17:30 presso il Cinema Teatro Italia, dopo un primo spettacolo in mattinata riservato ai ragazzi delle scuole, si terrà una proiezione del film “La seconda via” alla presenza del cast del film. Nel pomeriggio, prima della proiezione, verrà depositata dal sindaco Angelo Caruso e dal presidente dell' Ana Abruzzo Pietro D’Alfonso una corona presso il monumento di Piazza VII novembre in memoria ai caduti.L'opera prima di Alessandro Garilli, liberamente ispirata dal libro “Ritorno” di Nelson Cenci, racconta del viaggio di sei giovani alpini in un deserto di neve, in cui la guerra fa da sfondo ad un lungo viaggio mentale in un tempo dilatato, tra pensieri e ricordi dei protagonisti. Si tratta del primo film sulla ritirata di Russia, la battaglia di Nikolajewka, combattuta dagli alpini il 26 gennaio del 1943 che costò la vita a migliaia uomini. Una parte importante delle riprese del film furono girate in località Lago di Castello in zona Aremogna, che per l'occasione si trasformò scenograficamente nella steppa russa attraversata dagli alpini italiani in ritirata.



“Con orgoglio ospitiamo nel nostro cinema il cast di un'opera – dichiara il sindaco di Castel di Sangro Angelo Caruso – che già in fase di riprese è stata occasione per valorizzare il nostro patrimonio culturale e paesaggistico, oggi un'opportunità per avvicinare i nostri giovani ad un momento storico che per la prima volta viene raccontato in un contesto cinematografico”.

Nessun commento: