ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Natisone, ritrovato un corpo: sarebbe quello di Cristian- È morto uno dei sei operai feriti nell'incidente alla fabbrica Aluminium di Bolzano - Alla guida ubriaca, morti in incidente una 20enne e un bimbo - Seggi aperti in 101 comuni per i ballottaggi -

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Litigano durante il lavoro alla MA2: due operaie licenziate. Fiom, sciopero- A Pescara nasce il Movimento "Pettinari per l'Abruzzo"- Rugby: la Nazionale si preparerà all'Aquila nei prossimi 3 anni - Mutui: in Abruzzo richieste +12% nei primi quattro mesi 2024 -

Sport News

# SPORT # Contro la Croazia il ct Spalletti pensa a un'altra Italia, serve un solo punto - Il figlio di Francesco Totti è un nuovo giocatore dell'Avezzano Calcio-

IN PRIMO PIANO

NOTTE ROMANTICA DE I BORGHI PIÙ BELLI D’ITALIA 2024, GRANDE ADESIONE IN ABRUZZO E MOLISE

ROCCAMORICE - " Notte romantica de I Borghi più belli d'Italia. Il Presidente Di Marco: "Grande adesione da parte dei Borghi a...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

lunedì 30 gennaio 2023

JUAN CARRITO RICORDATO CON UNA FIACCOLATA A BISEGNA

BISEGNA - Una fiaccolata in ricordo di Juan Carrito, l’orso investito e ucciso lunedì scorso lungo la strada nei pressi del cimitero di Castel di Sangro. L’iniziativa si è svolta ieri a Bisegna nella Valle del Giovenco. L’iniziativa è stata ideata dalle organizzazioni di volontariato che operano
nella zona e dal comune di Bisegna, che da tempo
ha nei cartelli stradali di ingresso
la scritta “Paese dell’orso”. La fiaccolata in ricordo
di Juan Carrito si è svolta lungo un percorso denominato “sulle tracce del figlio di Amarena”, partendo dai giardinetti di Bisegna per raggiungere San Sebastiano dei Marsi. Il tutto lungo un percorso di circa due chilometri.Nel centro polivalente di San Sebastiano un breve incontro dove si parlerà della storia di Juan Carrito, ormai diventato un vero e proprio “personaggio”, la cui morte ha suscitato grande commozione non solo tra chi ha avuto modo di vederlo nelle sue scorribande, ma anche tra i tanti che lo hanno conosciuto attraverso le cronache dei mass media o per i tanti video e foto apparsi sui spocial. JuanCarrito è morto per un incidente stradale lungo
la statale 17 dove negli ultimi anni, come ha ricordato il Pnalm, erano rimasti uccisi altri due orsi mentre altri due investimenti fortunatamente non hanno avuto conseguenze.
«Nessuno di quegli orsi», ha spiegato in una nota il Pnalm, «aveva il comportamento confidente di Carrito. A dimostrazione che Juan Carrito non è morto perché era Carrito, ma perché, come
tutti gli altri orsi era libero di muoversi sul territorio».






Nessun commento: