---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Pd, slitta alle 20 la direzione 'Fisiologiche discussioni'- In un anno uccise 125 donne.Più di una ogni tre giorni- Tir tampona 2 pullman in A1, morto il conducente,15 feriti- Kabul un anno dopo, le donne sempre nel mirino- L'addio a Piero Angela. Il 16 funerali in Campidoglio-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - Centroabruzzonews

domenica 31 luglio 2022

A PREZZA ANTONIO CABRINI STORICO DIFENSORE DELLA NAZIONALE 1982 E FEDERICA CAPPELLETTI, MOGLIE DI PAOLO ROSSI

PREZZA -  Nell’incantevole scenario di Prezza, che dall’alto guarda la Valle Peligna, ieri si è vissuto di nuovo l’atmosfera del 1982 quando la nazionale italiana di calcio vinse i mondiali.Presenti Antonio Cabrini storico difensore di quella nazionale e Federica Cappelletti, moglie di Paolo Rossi, che ha presentato il libro “Per sempre noi due”. Oltre alle numerose istituzioni erano presenti in piazza Umberto a Prezza,  anche le più importanti società sportive del territorio peligno."Notti magiche, così le avrebbero definite Bennato e Nannini nel famoso brano del 1990, a 8 anni di distanza dalla vittoria del mondiale, e quelle sere, a cavallo tra il giugno e luglio dell’82, lo sono state davvero magiche. “Rossi, Rossi, Rossi” la voce di Nando Martellini scolpiva la memoria di un’intera nazione, anche di chi quelle partite le ha potute guardare solo qualche anno dopo. Era un’altra Italia, il Capo dello Stato era Sandro Pertini, il Presidente del Consiglio Giovanni Spadolini, i giovani guidavano vespe o garelli a tre marce, i padri sedevano nelle loro ritmo e le mamme andavano a fare la spesa nelle loro 126. Poi c’è la canzone del mundial, quella che gli azzurri ascoltavano prima di ogni partita “cucurucucu” del maestro Battiato. Una Nazione fragile, instabilità politica e inflazione alle stelle ma si sa, l’Italia e gli italiani dimostrano sempre di saper rialzare la testa nei momenti difficili e i ragazzi di Bearzot sono il simbolo di un’Italia che rinasce, 11 luglio 1982… siamo campioni del mondo.

Nella foto Antonio Cabrini e l'artista pratolano Silvio Formichetti




Nessun commento: