---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - E' braccio di ferro su pensioni e tasse- Preso il narcotrafficante più ricercato della Colombia- Mps: il negoziato tra Unicredit e Mef ad un passo dalla rottura- Erdogan caccia dalla Turchia dieci ambasciatori occidentali- Svolta in Austria, lockdown solo per i non vaccinati- Studio Cgil su quote 102/104. Uscite sarebbero solo 10mila- Open Arms, al via il processo a Palermo con Salvini-

news

PRIMO PIANO

E’ IN CORSO A BUSSI IL RECUPERO DI UN UOMO DECEDUTO E RIMASTO INCASTRATO TRA LE LAMIERE DELLA MACCHINA

BUSSI - Sono intervenute due squadre di terra del Soccorso Alpino e Speleologico abruzzese, ancora impegnare sul luogo dell’incidente, e l’e...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

domenica 23 maggio 2021

AVEZZANO, PIAZZA DEL MERCATO, BIANCHINI: “UN DISASTRO EREDITATO”

AVEZZANO - "Piazza del mercato, “un disastro ereditato. Il tutto", sottolinea Maurizio Bianchini, responsabile della segreteria politica dell’amministrazione, in risposta al consigliere forzista Goffredo Taddei, "si evince dal fatto che rispetto al progetto iniziale messo in atto dall'amministrazione De Angelis, di cui il consigliere Goffredo Taddei ha raccolto il testimone, sono state necessarie ben due varianti mirate a  correggere gli errori iniziali del progetto. A partire dalle quote di piano: all'inizio, infatti, erano previsti 4 gradini e il muretto di contenimento lato via del Mercato". Ora la nuova piazza del Mercato, invece, è in piano "Senza dimenticare lo scempio ambientale", aggiunge Bianchini, "visto che il progetto con le piante in ferro ha decretato la morte dei platani secolari che ornavano e abbellivano la piazza. Alberi tagliati nonostante una mezza rivolta popolare. Per non parlare del problema della copertura in vetro a un'altezza di 9 metri, per circa 800 mq programmata dall'amministrazione De Angelis, con pulizia settimanale onerosa per le casse dell'Ente, ma senza previsione di spesa in bilancio. Anche in questo caso la nuova amministrazione è stata costretta a rivedere la copertura optando per una lamiera microforata a diverse forature il cui ombreggiamento sarà simile a quello  del fogliame".
     Le modifiche, necessarie vista la carenza progettuale, hanno allungato i tempi dei lavori. "Va da sé che i ritardi sono legati a quelle criticità iniziali e non a chi ha ereditato un progetto molto discutibile e poco compreso dalla cittadinanza. Il nuovo governo cittadino", prosegue Bianchini, "in nome della continuità amministrativa, lo sta portando a compimento  pur non condividendo minimamente la filosofia dell'opera. La prossima settimana l'impresa già diffidata per i ritardi ha assicurato la ripresa dei lavori per riaprire velocemente la piazza, però senza la copertura che sarà montata in una fase successiva. Taddei, comunque, se vuole contestare i lavori e i ritardi, dovrebbe puntare il dito contro l'ex sindaco. Per il resto ci scusiamo con i commercianti e i cittadini per i ritardi non imputabili all’amministrazione odierna, ma a quella precedente che ha messo in cantiere un progetto molto, ma molto discutibile”.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :