--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Scostamento da 40 miliardi: Draghi: 'Obiettivo crescita'- Mostra Internazionale del Cinema di Venezia. Leone d'oro a Benigni- 'Ho il cuore colmo di gioia' Indennizzi, tasse e affitti, 40 miliardi per i nuovi aiuti- Dalla Danimarca lo stop definitivo ad AstraZeneca-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 13 gennaio 2021

CISL FP: "EMERGENZA CORONAVIRUS SULMONA"

SULMONA - "Poniamo alla vostra attenzione una questione che riteniamo importante e di interesse generale per la popolazione e i lavoratori della Valle Peligna, Alto Sangro, Sagittario e Subequana.Come è a conoscenza di tutti la UOC di Anestesia e Rianimazione di Sulmona ha dato un importante contributo, come tutto il presidio ospedaliero, e ne siamo orgogliosi,  alla gestione dell’emergenza Coronavirus ricoverando e trattando tutti i pazienti che sia stato possibile accogliere.Attualmente è ancora ricoverato un paziente positivo nell’unica stanza a pressione negativa.Posto che la UOC di Anestesia e Rianimazione di Sulmona, per spazi e personale, non può assolutamente distinguere le due assistenze, ne deriva che , fino ad oggi, i pazienti non affetti da malattia da Coronavirus  sono stati trasportati in altre rianimazioni dopo stabilizzazione. Ovviamente ciò implica ulteriori rischi connessi ad una attività di urgenza/emergenza chirurgica (occlusione intestinale, distacco di placenta, ecc) e l’impossibilità a programmare interventi che potrebbero richiedere accesso in Rianimazione.
La CISL, pertanto, chiede che, ovviamente senza correre rischi particolari per il paziente, l’unico ricovero per patologia da Coronavirus attualmente presente in Rianimazione possa essere trasferito presso Presidi già organizzati per affrontare al meglio l’emergenza Coronavirus.
A latere, apprendiamo con favore dai media che a breve anche gli operatori sanitari di Sulmona potranno vaccinarsi. Se la notizia non può che farci sperare in un nuovo anno migliore per chi lavora nei Servizi Sanitari, riteniamo di denunciare che, per l’ennesima volta, nel Presidio di Sulmona, si fanno scelte scellerate come quella di individuare, per eseguire le vaccinazioni, una stanza situata al terzo piano dell’Ala Vecchia, dichiarata inagibile ormai dal 2009. Ricordiamo, tra le altre cose, che buona parte dell’Ala Bolino, invece, è completamente vuota dal momento del trasferimento presso il Nuovo Ospedale.
Certi di rapido riscontro porgiamo distinti saluti".

Claudio Incorvati                                                        Vincenzo Mennucci
Coordinatore Provinciale CISL FP                    Segretario Regionale CISL FP

Alla cortese attenzione di :
⦁    Direttore generale ASL1 Abruzzo
Dott. Roberto Testa
⦁    Direttrice Sanitaria ASL 1 Abruzzo
Dottoressa Sabrina Cicogna
⦁    Capo Dipartimento Emergenze
Dott. Luigi Valenti
⦁    Direttore UOC Anestesia e Rianimazione Sulmona
Dott. Vincenzo Pace


 

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :