ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Via libera dell'Eurocamera al Patto di stabilità, lo votano solo 4 italiani. Gentiloni: "Un buon compromesso"- Torino: Contusi 7 agenti e alcuni manifestanti. Lollobrigida: "Squadracce"- Evacuato l'hotel Barberini per esalazioni tossiche provenienti dalla Spa. Otto gli intossicati- Mosca, "eliminati quasi mezzo milione di soldati ucraini"- Mattarella al Papa, semi fecondi di pace i Suoi appelli - Milan battuto 2-1, l'Inter è campione d'Italia e conquista la seconda stella nel derby -

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Detenuto tenta di evadere dall'ospedale di Teramo- A14: apre al traffico la nuova galleria Colle Marino - Patente B, in Abruzzo 4 bocciati su 10 alla teoria nel 2023 -

Sport News

# SPORT # Risultati calcio a 5 SULMONA FUTSAL, SCONFITTA DI MISURA A TERZIGNO (4 - 3): SABATO IL RITORNO

IN PRIMO PIANO

IL FREDDO È AL CANTO DEL CIGNO. BERNARDI: ALTRE 48 ORE "INVERNALI" MA POI LA PRIMAVERA TORNERÀ CON LA MAGIA DELLE SUE TEMPERATURE

L'AQUILA - "Lo aveva preannunciato il Meteorologo Stefano Bernardi e oggi arrivano le conferme. Il break invernale con il suo caric...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

venerdì 12 gennaio 2024

"UN ALTRO SUCCESSO NELLA TUTELA E NELLA RICERCA PER IL LUPO"



SULMONA - "Lo scorso 22 Settembre i Carabinieri Forestale ci hanno segnalato la presenza di un piccolo di lupo, immobile, a bordo di una strada statale ai confini del Parco. Si trattava di un maschio dell’anno, allora di 4 mesi, che lo staff medico veterinario del Wildlife Research Center ha prontamente recuperato e ricoverato presso la Clinica Veterinaria del Parco: il lupetto aveva due fratture scomposte, su entrambe le tibie, conseguenti ad un incidente stradale. Inoltre, le condizioni cliniche generali dell’animale in ingresso erano alquanto preoccupanti.

Dopo alcune settimane di terapia conservativa, in box, il cucciolo è riuscito a rimettersi in piedi e a recuperare forze. I controlli radiografici e di laboratorio ci hanno incoraggiato a rilasciarlo in un recinto di riabilitazione dell’Area Faunistica di Pretoro, nel quale ha potuto avere relazioni con altri lupi ed essere alimentato senza abituarsi alla presenza dell’uomo.




Ieri finalmente il lupetto è tornato nel suo territorio di origine, sul Monte Morrone, in uno dei branchi che da anni viene seguito dai biologi del Parco con costanti attività di monitoraggio. È dotato ora di un piccolo e innovativo collare GPS che ci terrà aggiornati sui suoi spostamenti e ci dirà presto se ha raggiunto la sua famiglia. 






Le attività di recupero e riabilitazione condotte dal WRC del Parco sono necessarie alla salvaguardia del benessere degli animali selvatici che subiscono in vari modi impatti con le attività dell’uomo, ma sono oltremodo utili alla comprensione delle dinamiche ecologiche che descrivono la vita, in questo caso, dei lupi del Parco, e ne indicano le migliori pratiche per la coesistenza."

Parco Nazionale della Maiella

Manuela Susi


Nessun commento: