---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'Lysychansk è nostra', ma Kiev smentisce. Zelensky: 'La guerra non è ancora finita'- Covid, per il 118 aumentano i casi di polmonite virale- Il ceceno Kadyrov: 'Lysychansk è caduta'. Su Sumy lanciati 270 missili in 24 ore- Mosca chiude Nord Stream. Ue prepara il piano per il gas-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - SULMONA: Presentato il Palio della Giostra Cavalleresca 2022

martedì 24 maggio 2022

JAN HIRT VINCE LA SEDICESIMA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA. RICHARD CARAPAZ ANCORA IN MAGLIA ROSA PER 3"

Aprica, 24 maggio 2022 – Jan Hirt (Intermarché - Wanty - Gobert Matériaux) ha vinto la sedicesima tappa del 105^ Giro d'Italia, la Salò-Aprica (Sforzato Wine Stage) di 202 km.Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Thymen Arensman (Team DSM) e Jai Hindley (Bora-Hansgrohe). Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) conserva la Maglia Rosa di leader della Classifica Generale per 3" su Jai Hindley (Bora-Hansgrohe), dopo che quest'ultimo ha guadagnato 4" di abbuono sul traguardo.


RISULTATO DI TAPPA

1 - Jan Hirt (Intermarché - Wanty - Gobert Matériaux) - 202 km in 5h40'45’, alla media di 35.569 km/h

2 - Thymen Arensman (Team DSM) a 7"

3 - Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) a 1'24"




CONFERENZA STAMPA


Jan Hirt ha dichiarato in conferenza stampa: "Quando sono iniziati gli attacchi sull'ultima salita sono rimasto calmo perchè sapevo che la parte finale era quella più dura. Quando Arensman ha attaccato ho capito che non potevo più aspettare e ho deciso di muovermi e attaccare a mia volta. Volevo staccarlo e ce l'ho fatta. Mi piace il Mortirolo, è una salita davvero storica. Ogni volta che la affronto al Giro vado in fuga, è la mia terza volta. Sicuramente è una salita che mi da grande motivazione. Mi piacciono le salite ripide come il Mortirolo.

Anche l'Italia mi piace molto. Mi piace la cultura, il cibo, la natura e le montagne, in particolare le Dolomiti e le Alpi. Amo anche correre in primavera. Questo fa del Giro il mio grande giro preferito".


Jan Hirt con la targa premio per essere transitato per primo al GPM di Valico di Santa Cristina, Montagna Pantani di questa edizione della Corsa Rosa.

Richard Carapaz ha dichiarato: “È stata una tappa difficile per tutti. Quando Nibali ha attaccato non mi sono sentito in pericolo. Non volevo correre alcun rischio in discesa. C'era stata una caduta che aveva ritardato alcuni dei miei compagni di squadra ma sapevo che ci avrebbero raggiunto presto. C'erano ancora molti chilometri da percorrere. Alla fine Jai Hindley è stato più veloce di me. Non sono preoccupato. Mancano ancora molte tappe e tante montage, inutile iniziare adesso a fare i calcoli sul vantaggio che mi serve prima della cronometro di Verona. Il Giro sarà probabilmente deciso da una manciata di secondi. I dettagli faranno la differenza".




CLASSIFICA GENERALE

1 - Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)

2 - Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) a 3” 

3 - João Pedro Almeida Gonçalves (UAE Team Emirates) a 44”




LE MAGLIE UFFICIALI

Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel  - Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)

Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy - Arnaud Démare (Groupama-FDJ)

Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Koen Bouwman (Jumbo-Visma)

Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - João Pedro Almeida Gonçalves (UAE Team Emirates)

Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo, il vincitore Jan Hirt ha dichiarato: "Ho avuto qualche problema durante la tappa. Mi è caduta la catena, poi ho avuto i crampi ma non mi sono mai arreso. Sono contento di essere riuscito a staccare i miei compagni di fuga sull'ultima salita e arrivare da solo al traguardo. Ho sempre detto che il mio risultato più grande sarebbe stato vincere una tappa al Giro d'Italia e adesso sono troppo felice per esserci riuscito!"


La Maglia Rosa Richard Carapaz  subito dopo l'arrivo, ha dichiarato: "E' stata una tappa dura e alla fine devo dire che sono contento. Pensavo di vincere lo sprint per il terzo posto e prendere l'abbuono. Anche se non ci sono riuscito questa è comunque una buona giornata per me. È vero, ho perso qualche secondo da Hindley ma ho guadagnato di più su Almeida quindi il bilancio è positivo".


Seguiranno le dichiarazioni della conferenza stampa e altri materiali.

Nessun commento: