news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Cambia il decreto rave, escluse le manifestazioni- Von der Leyen 'Creeremo un tribunale sui crimini della Russia'- Meloni convoca i sindacati. Un tesoretto da 400 milioni- Elkann: 'Le dimissioni del Cda un atto di responsabilità'- Mattarella firma la manovra. Soglia a 60 euro per il Pos-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 24 maggio 2022

SARÀ L’AMBIENTE IL FILO CONDUTTORE DELLA XVI EDIZIONE DEL PREMIO NAZIONALE DI CULTURA BENEDETTO CROCE DI PESCASSEROLI CHE INIZIA VENERDÌ 23 LUGLIO E TERMINERÀ NELLA GIORNATA DI SABATO 24

PESCASSEROLI - "La scelta degli organizzatori fa riferimento all’avvicinarsi del centenario della istituzione del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, previsto per il 2023, e dalla istituzione del Parco Letterario “Benedetto Croce e l’Abruzzo”, che verrà firmato sabato 24 luglio alle ore 12. Si inizia Venerdì 23 , alle ore 17, con il dibattito sulla transizione ecologica ed il Recovery fund, con la partecipazione di associazioni ambientaliste, sindacalisti ed imprenditori. Nella stessa serata, protagonista Antonio Polito, vincitore del Premio 2021 per la letteratura giornalistica con il volume “Le regole del cammino”, che discuterà del senso del “cammino” nell’epoca della pandemia con i gestori dei principali cammini d’Abruzzo (quello dei Briganti e quello di Celestino nel Parco della Maiella). Sabato 24 omaggio, alle ore 10,30, a Franca Valeri, vincitrice del Premio alla Memoria 2021, alla presenza della figlia Stefania Bonfadelli e della biografa Patrizia Zappa Mulas, che proporrà un ricordo dell’artista scomparsa nel 2020. 

A mezzogiorno firma della istituzione del “Parco letterario”, alla presenza dei sindaci dei tre paesi crociani (Pescasseroli, Raiano e Montenerodomo) e dei rappresentanti dei due parchi (Pnalm e Parco della Maiella). Interverranno, tra gli altri, il presidente del Paesaggio Culturale Italiano, che gestisce la rete dei Parchi letterari italiani e Stanislao De Marsanich, ed il professor Francesco Sabatini, presidente emerito dell’accademia della Crusca. 

Nel pomeriggio, alle 17, l’omaggio alle 37 giurie popolari e la premiazione dei vincitori del 2021: Paolo D’Angelo, per la saggistica; Silvia Avallone per la narrativa e Antonio Polito per la letteratura giornalistica. La cerimonia verrà presieduta da Dacia Maraini, presidente della Giuria del Premio e da Marta Herling, segretaria generale dell’Istituto Italiano per gli Studi Storici e nipote di Croce. 

Gli ospiti ed i vincitori, nelle due giornate avranno la possibilità di visitare Palazzo Sipari, il palazzo della famiglia materna del filosofo, dove egli nacque e dal balcone del quale, nel 1913, pronunciò il famoso “Discorso agli amici di Pescasseroli”, una vera e propria guida ed una anticipazione dei temi che saranno poi alla base dell’atto costitutivo del Parco Nazionale fondato dal cugino Erminio Sipari.

Montesilvano sarà la sede delle iniziative previste per la chiusura del lavoro delle Giurie Popolari del Premio Nazionale di Cultura Benedetto Croce di Pescasseroli. Un evento diviso in due parti, ma che torna “in presenza” dopo due annate (2020 e 2021) nei quali la manifestazione si tenne in Tv a causa delle prescrizioni dovute alla pandemia. 

Il primo evento avrà luogo Giovedi 26 maggio, con inizio alle ore 10,00, nella sala Abruzzo del Pala Dean Martin. Le 42 giurie popolari, alcune in presenza (la maggioranza) ed altre attraverso video, comunicheranno le scelte che avranno fatte tra i libri loro dati in lettura. La manifestazione vedrà, tra l’altro, il saluto di Dacia Maraini, presidente della Giuria del Premio; di Ricardo Franco Levi, presidente della Associazione Italiana Editori; dei sindaci di Montesilvano e Pescasseroli, Ottavio De Martinis e Luigi La Cesa; di Loreta Cardaropoli, Direttrice dell’area Exclusive Abruzzo di Intesa San Paolo. Per la Giuria sarà presente Nicola Mattoscio. Modererà l’evento la preside del Patini Liberatore di Castel di Sangro, Cinzia D’Altorio, nel segno dell’unità tra l’Abruzzo interno e quello costiero.

Le Giurie, oltre alla quasi totalità delle scuole Abruzzesi, annoverano anche Carpi, Siena, Macerata, Rionero in Vulture e Candela;  due penitenziari (Sulmona e Pescara); tre università della Terza Età (Sulmona, Popoli e Lanciano) e le associazioni del Comune di Pescasseroli. 

Dall’assemblea verranno indicazioni che poi, la giuria ufficiale, dovrà esaminare decidendo i vincitori che verranno premiati a Pescasseroli durante le giornate finali del Premio 2022 e che si terranno il 29 e 30 luglio.

Venerdi 27 maggio, sempre alle ore 10,00, nell’aula magna dell’Istituto Scolastico Alessandrini di Montesilvano, si terrà il convegno sul rapporto tra Benedetto Croce e D’Annunzio. Ne discuteranno, moderati dal giornalista Giuliano Di Tanna, i professori Nunzio Ruggiero, dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, e Andrea Lombardinilo, dell’Università D’Annunzio di Chieti e Pescara. I saluti di Attilio Pistilli e barbara Di Giovanni, assessori alla cultura rispettivamente di Pescasseroli e Montesilvano e della Preside dell’Alessandrini Maria Teresa Di Donato. 

L’evento che conclude il lavoro delle Giurie Popolari, da sempre itinerante, per il 2023 è programmato a Macerata, prima volta fuori Abruzzo come omaggio al numero sempre maggiore di Giurie popolari non Abruzzesi.


Il Comitato Organizzatore del Premio Croce Pescasseroli



Nessun commento: