---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'A Mariupol 200 cadaveri in un rifugio'. Medvedev boccia il piano di pace dell'Italia- Il primo treno con un carico di grano ucraino è in Lituania- Kiev: 'Bombardamenti a Severodonetsk'. 'Russi preparano offensiva su Zaporizhzhia'- Biden: 'Ambiguità strategica Usa su Taiwan non è cambiata'- Falcone, Ranucci: perquisizioni della Dia a Report e a Mondani-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

PRIMO PIANO

NON SI FERMANO ALL’ALT E FUGGONO: DUE GLI ARRESTATI

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale Diretta Streaming - CORFINIO: IL PREMIO NAZIONALE PRATOLA SI CONFERMA EVENTO INTERNAZIONALE SOLIDARIETÀ, DIRITTI UMANI E IMPEGNO CIVILE

domenica 24 aprile 2022

APPROVATO DALL’AGENZIA NAZIONALE GIOVANI IL PRIMO PROGETTO ERASMUS+ GIOVENTÙ DEDICATO AD AIELLI E AI SUOI MURALES

AIELLI - Scritto e promosso dall’Associazione Futura di Cristina Nucci e Paola Panfili, il progetto vedrà giovani di vari paesi europei convergere ad Aielli per una settimana per parlare di come rivalorizzare i borghi europei in via di spopolamento attraverso la street art.I partner di progetto proverranno da luoghi rurali e in via di spopolamento di Spagna, Romania, Turchia, Svezia, Bulgaria e Polonia.Workshop creativi, dibattiti e esperienze di apprendimento interculturale incoraggeranno i partecipanti a diventare cittadini attivi, condividendo le loro conoscenze con gli altri e scoprendo come l’arte possa effettivamente essere uno strumento per rivalorizzare i propri luoghi di nascita a che diventino anche luoghi del futuro e non solo del passato. In questo modo si promuoverà anche la solidarietà e la tolleranza tra i giovani provenienti da culture e background diversi, cosa fondamentale in questo momento caratterizzato dalla guerra. Il prodotto di questo scambio sarà un nuovo murales dedicato al Programma Erasmus+.I giovani partecipanti, una volta tornati a casa, saranno impegnanti in una disseminazione di ciò che avranno appreso a beneficio di tutta la comunità giovanile a cui appartengono. Il progetto vuole essere un filo rosso che unisce le comunità partecipanti attraverso proprio il murales dedicato all'Erasmus+ che verrà quindi replicato anche sulle mura di ognuno dei paesi partner. Un gemellaggio artistico, culturale e dalla dimensione europea.Il principale obiettivo di questo progetto è quindi quello di incoraggiare ed emancipare i giovani a che diventino cittadini attivi nelle loro comunità. L’idea è che i giovani, proprio attraverso la rivisitazione artistica degli spazi pubblici, possano far sentire la propria voce. Il “modello Aielli” potrà aiutare i giovani partecipanti a pensare ad un futuro nei propri luoghi di nascita, un futuro da protagonisti.

Nessun commento: