---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'A Mariupol 200 cadaveri in un rifugio'. Medvedev boccia il piano di pace dell'Italia- Il primo treno con un carico di grano ucraino è in Lituania- Kiev: 'Bombardamenti a Severodonetsk'. 'Russi preparano offensiva su Zaporizhzhia'- Biden: 'Ambiguità strategica Usa su Taiwan non è cambiata'- Falcone, Ranucci: perquisizioni della Dia a Report e a Mondani-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

PRIMO PIANO

NON SI FERMANO ALL’ALT E FUGGONO: DUE GLI ARRESTATI

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale Diretta Streaming - CORFINIO: IL PREMIO NAZIONALE PRATOLA SI CONFERMA EVENTO INTERNAZIONALE SOLIDARIETÀ, DIRITTI UMANI E IMPEGNO CIVILE

sabato 26 marzo 2022

SULMONA: PRESENTATO IL LIBRO DI MASSIMO CARUGNO L’OMBRA DELL’ULTIMO MANTO

L’ombra dell’ultimo manto di Massimo Carugno Collana PaperHil – Ipersegno Edizioni. Riccardo Condò Editore SULMONA - Presso il Foyer del teatro comunale Caniglia - Sulmona, Aldo Torchiaro, editorialista de “Il Riformista”, ha presentato “L’ombra dell’ultimo manto”, il nuovo romanzo di Massimo Carugno.Sono intervenuti il sindaco di Sulmona Gianfranco Di Piero e l’autore Massimo Carugno. Letture a cura di Patrizia Di Giovine.Massimo Carugno, dopo il successo editoriale del suo esordio “La foglia d’autunno”, torna in libreria con il suo secondo romanzo, “L’ombra dell’ultimo manto” che vede Sulmona al centro di un complesso intrigo internazionale.Vicende personali, affari di stato e tradizioni secolari si intrecceranno fino a comporre un complicato mosaico che diventerà chiaro solo con le ultime tessere.

 Estratto della quarta di copertina:Giulia vive a Sulmona affogando nella quiete della provincia le delusioni che hanno segnato la sua vita. Viene avvicinata, la Domenica delle Palme, da una donna misteriosa. Lontano da lì, su una spiaggia tunisina, un ebreo e un palestinese si incontrano in segreto per ordire delle oscure trame. Tra i seducenti affreschi di Raffaello, nel Palazzo Apostolico, un eminente Cardinale si appresta a piangere la scomparsa di un celebre Papa.









Tre storie diverse si rincorrono come le onde del mare senza mai riuscire ad agguantarsi, ignare di essere figlie di una torbida ed antica vicenda accaduta tanti anni prima e madri di una afflizione che affonda le sue radici sulle sponde del lago Kivu nel cuore del Congo. Le bellezze di Sulmona e ancor più di Roma, i profumi africani di Kolda, Bukavu e Monastir, i colori ed i suoni di Gerusalemme e Vienna saranno gli scenari nei quali si muoverà l’animo umano nell’anelito di squarciare le ombre dei suoi fallimenti e sfociare il suo riscatto nella luce della serenità. Chi è la donna che incontra Giulia? Cosa si ordisce tra il cuore dell’ebraismo del Mea Shearim e il trionfo dei valzer del Musikverein? Che significato ha la sensazione cupa che incombe sulla Pasqua Sulmonese? Quali disegni si avvereranno nella Cappella Sistina? Chi è la persona misteriosa che vive angosciata a Bukavu? Tra il Senegal e il Congo, tra la Tunisia e Israele, tra l’Austria e l’Italia l’autore conduce il lettore in un viaggio avvincente tra mondi e personaggi diversi, narrati in storie totalmente distanti nello spazio e nel tempo che solo nelle ultime righe dell’ultima pagina troveranno le ragioni della loro unica origine.




Cenni biografici dell'autore.

Massimo Carugno, nato a San Marino nel 1956, vive a Sulmona (Aq) dove esercita la professione di avvocato. Da bambino, al seguito della famiglia e del padre ingegnere, ha vissuto per diversi anni in Africa, spostando la sua residenza dal Senegal al Congo, dal Ruanda al Burundi, ed è stato diretto testimone anche di eventi drammatici come la rivolta del Kivu del 1967. Impegnato anche in politica, appassionato conoscitore del mondo musicale, ha già pubblicato il romanzo “La foglia d’autunno” (Ipersegno PaperHill, 2019).




Nessun commento: