---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Meloni: 'Se vanno più voti a FdI il nome del premier è il mio'- Calenda: 'Letta ha fatto un patto con chi è comunista'- Cina, proseguono le manovre militari intorno a Taiwan- Gaza, il cessate il fuoco regge, Israele riapre i valichi- Calenda strappa con il Partito democratico. L'ira dei dem, Letta: 'Noi andiamo avanti'- '

news

TOP NEWS

TOP NEWS

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - SULMONA : Giostra Cavalleresca - 1^ Giornata

giovedì 30 settembre 2021

RIPARTIZIONE FONDI PNRR, LIRIS: "INFRASTRUTTURE E FORMAZIONE, OTTIME NOTIZIE PER L’AQUILA E LE AREE INTERNE"

L’AQUILA – “È un’ottima notizia per L’Aquila e le aree interne dell’Abruzzo l’approvazione della ripartizione dei fondi del piano complementare al Pnrr: un miliardo e 780 milioni di euro, dei quali 700 per il rilancio economico e il sostegno alle imprese del cratere”.Così l’assessore regionale alle Aree interne, Guido Liris, sulle determinazioni assunte oggi dalla Cabina di coordinamento dei due crateri sismici 2009 e 2016-17.“L’Abruzzo porta a casa un incremento delle risorse destinate alla viabilità principale e secondaria, che non era affatto scontato considerata la filosofia di fondo del Piano nazionale di ripresa e resilienza”, spiega Liris, “e per le aree interne questo si traduce nella possibilità di progettare i primi lotti funzionali del V lotto della L’Aquila-Amatrice, che quindi procederà oltre Montereale dov’è attualmente il cantiere del IV lotto, e della Pedemontana Teramo-Ascoli Piceno. E ancora, nella trasformazione della tratta ferroviaria Terni-Sulmona a idrogeno e nella realizzazione all’Aquila di una delle centrali di produzione e distribuzione dell’energia verde”.“Per la città capoluogo”, continua l’assessore, “le risorse consentiranno la realizzazione del Centro di formazione nazionale per il servizio civile universale, che sorgerà negli immobili del Progetto C.a.s.e., e della Scuola tecnico-amministrativa della Pubblica amministrazione, mentre a Teramo sarà possibile concretizzare l’apertura di uno dei 4 Centri di alta formazione e ricerca scientifica”.“Desidero ringraziare il presidente della Regione, Marco Marsilio, a cui si deve, in particolare, la proficua interlocuzione con il ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini”, aggiunge l’assessore.

Nessun commento: