---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Rush finale sul green pass.Figliuolo scrive alle Regioni- Sfreccia l'Italia di Ganna, con l'oro anche il nuovo mondiale- Quartetto ciclismo, Italia oro con record del mondo- Tita-Banti oro nella vela- Si decide su scuola e lavoro, da venerdì Green Pass- Riforma della giustizia, doppia fiducia alla Camera- Attacco hacker a Regione Lazio, Zingaretti: 'Non tratteremo'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 9 luglio 2021

PROPOSTA ASSEGNAZIONE NUOVI ORGANICI CARCERI AQUILANE: NARDELLA (UIL PA)"LA MONTAGNA VUOLE PARTORIRE IL TOPOLINO ED IN ALCUNI CASI ADDIRITTURA ABORTIRLO"

SULMONA - "È stata diramata l'informativa preventiva che porterà all'esame, da parte della Parte Pubblica e delle Organizzazioni sindacali rappresentative a livello nazionale, del piano di mobilità a domanda collegato alle prime assegnazioni dei neo agenti del 178°corso e che comprende un numero complessivo di 938 unità delle quali 50 riservate al Dipartimento della giustizia minorile e di Comunità.Da una prima disamina dei dati che emergono dalle proposte avanzate non si può che essere scettici ed alquanto increduli nel pensare che una siffatta ridistribuzione possa ridare ossigeno a strutture penitenziarie, quali sono i tre carceri aquilani di Sulmona, l'Aquila ed Avezzano, notevolmente fiaccati dalle croniche carenze organiche.-A dirlo è Mauro Nardella Segretario generale territoriale UIL PA polizia penitenziaria e componente della segreteria confederale CST UIL Adriatica Gran Sasso-Per quanto riguarda il penitenziario di Sulmona c'è da dire che l'ipotesi di assegnazione di 32 unità di polizia penitenziaria non basterebbe a compensare il travaso avvenuto di unità dal ruolo agenti/assistenti a quello dei sovrintendenti ( travaso, tra l'altro,  contemplato nell'ipotesi di accordo laddove evidenzia che rispetto alle risultanze di una mera operazione matematica, si sono operati dei mirati correttivi nascenti proprio dal predetto passaggio di ruolo)  figuriamoci se riuscirà a colmare l'annoso vuoto d'organico e finanche l'apertura del nuovo padiglione alla cui inaugurazione, se saranno confermate le unità proposte in assegnazione, vedrà la UIL “ferocemente” contrapporsi.Cosa ancora più scandalosa risulta essere il fatto che a Sulmona la mobilità vorrebbero sia fatta non ricalcolando l'organico necessario sulla base dell'avvento della nuova struttura detentiva (che ricordo sarà capace di ospitare ulteriori 200 detenuti) e, addirittura,  assegnando ulteriori 6 donne in un istituto maschile che di personale femminile ne ha già fin troppo( sarebbe davvero assurdo ed alquanto illogico sempre che non rivedano la legge e consentano anche alle poliziotte di prestare la loro opera nelle sezioni ).Ad Avezzano, laddove cioè non si ha personale a sufficienza neanche per garantire i livelli minimi di sicurezza, si sta pensando di assegnare sole 3 unità di Polizia penitenziaria e, cosa ancora più incredibile,a l'Aquila non vedere destinato alcun agente malgrado dal 2006 non siano stati quasi per niente compensati i numeri in uscita ( pensionamenti, decessi e riformati)e, di contro,siano arrivati 100 detenuti ex 41bis in più.Personalmente mi chiedo ma come si fa?Fortunatamente quella avanzata al momento è solo una proposta di accordo suscettibile di modifica anzi che deve essere assolutamente modificata.L'auspicio è che si accorgano del grossolano e per nulla veniale errore e rimedino con una proposta più decente al pensiero che hanno avuto di costruire un palazzo volendo utilizzare un solo sacco di cemento...anzi...scusate....mezzo sacco!!

F.to Mauro Nardella

Segretario generale territoriale UIL PA polizia penitenziaria e componente della segreteria confederale CST UIL Adriatica Gran Sasso


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :