news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'Le regioni ucraine annesse, adesso pronti a negoziare'- Grande nuvola di metano sopra Norvegia e Svezia- Inflazione a settembre al 9%. La spesa mai così cara dal 1983- Prometeia taglia il pil dell'Italia di quasi 2 punti nel 2023- Kabul, kamikaze si fa esplodere oltre 30 morti in una scuola- Missili su convoglio umanitario a Zaporizhzhia, 23 le vittime- Bollette, arriva la stangata. Per la luce quasi un + 60%-

SULMONA FUTSAL - TRASMISSIONE ANTEPRIMA SPORT

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

IN PRIMO PIANO

PRATOLA PELIGNA, LA BCC È UNA BANCA "A CINQUE STELLE"

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 28 giugno 2021

RIUNITA LA SEGRETERIA DEL PD ABRUZZO, IL SEGRETARIO FINA: “SI APRE UN NUOVO CICLO, COSTRUIRE L’ALTERNATIVA ALLA PEGGIORE AMMINISTRAZIONE REGIONALE DELLA NOSTRA STORIA”

L'AQUILA  "Si è svolta oggi, in modalità mista in presenza e a distanza, la riunione di segreteria del Partito Democratico abruzzese, allargata ai rappresentanti istituzionali (Stefania Pezzopane, Luciano D’Alfonso, Silvio Paolucci, Dino Pepe e Antonio Blasioli) e agli altri componenti degli organismi decisionali. Il segretario Michele Fina sottolinea che “si è trattato di un’occasione importante. Da quando abbiamo ridefinito la nostra squadra attraverso molti nuovi ingressi, che coinvolgono anche personalità esterne che hanno generosamente deciso di dare una mano all’Abruzzo attraverso il Pd, il ritmo di lavoro e di elaborazione politica ha avuto un ulteriore scatto in avanti. Non è naturalmente un caso, vista anche l’importante fase storica che stiamo attraversando, in Abruzzo particolarmente evidente”.Al riguardo Fina ha ricordato “le imminenti elezioni che coinvolgeranno alcuni importanti Comuni della nostra regione, nei quali siamo impegnati a individuare una proposta politica larga, che sappia coinvolgere oltre alle forze politiche di centrosinistra quella parte di società desiderosa di impegnarsi in una prospettiva radicalmente nuova; la sempre più urgente necessità di costruire, sul fronte della politica e della società, un’alternativa di governo che sappia quando ci sarà l’opportunità andare oltre l’amministrazione regionale in carica, la peggiore nella storia della nostra regione, che alla drammatica incapacità di programmazione ha unito un persino sfrontato esclusivo interesse a fare fronte alle necessità di propaganda del livello nazionale del partito di Marsilio e di Meloni; la volontà di continuare a contribuire, nonostante la già più volta dimostrata incapacità della Regione di farne tesoro, a costruire proposte utili a tutti i livelli per sfruttare a pieno le opportunità connesse al Piano nazionale di ripresa e resilienza”.

Nessun commento: