--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Verso l'arancione le Marche, il Piemonte e la Lombardia- Draghi nomina Fabrizio Curcio capo della Protezione Civile- Il governo lavora al Dpcm: Verso l'arancione 4 Regioni- Il governo lavora al Dpcm: Le misure scattano il lunedì- Salvini: no alla stretta a Pasqua: Il Pd: non cavalchi i problemi- Covid: Speranza: 'La campagna vaccini può accelerare'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 29 settembre 2020

“MONTAGNATERAPIA” CORSO PER ACCOMPAGNATORI DI PERSONE A MOBILITA' RIDOTTA

TERAMO - "Grande soddisfazione è stata espressa dal Dr. Osvado Di Andrea (Ass. Montagnaterapia), per l’ottima riuscita del “Corso per accompagnatori di persone a mobilità ridotta” con ausilio da montagna (Joëlette), che si è svoto a Leofara, in collaborazione con FederTrek e con il Patrocinio dell’Ente Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga.Ottima e calorosa l’accoglienza ricevuta dall’iniziativa a Leofara (Valle Castellana), sui Monti della  Laga, presso la Casa CAI e alla presenza del Presidente della Sottosezione CAI Val Vibrata Marco Nardi.Il Corso ha visto l’impegno di 16 partecipanti provenienti in gran parte dalla regione Abruzzo ma anche dalla vicina Regione Marche. Tutti gli iscritti sono stati formati sotto la guida dell’esperto Istruttore Nazionale Leonardo Paleari, che ha sapientemente fornito nozioni, informazioni e consigli tecnici sul corretto utilizzo della Joëlette (strumento di ausilio per accompagnare le persone a mobilità ridotta in escursioni di montagna di livello T-E), sia dal punto di vista teorico che pratico. La joëlette, spiega Paleari, è una speciale carrozzella da fuori-strada, che consente anche ai diversamente abili non deambulanti, cui la montagna dal vivo è normalmente preclusa, di partecipare alle escursioni nella natura, su stradine e sentieri. “Da soli si cammina veloci, ma insieme si va lontano”.“Si tratta di un’importante ennesima iniziativa - dichiara il Presidente del Parco Avv. Tommaso Navarra - di valorizzazione di una precisa volontà dell’Ente di concreta vicinanza ai portatori di disabilità al fine di assicurare anche a loro il diritto alla fruizione delle nostre straordinarie matrici ambientali e del nostro splendido territorio. Il diritto alla mobilità è un diritto a 360 gradi per il quale abbiamo impiantato una precisa strategia di intervento attraverso l’acquisto e la messa disposizione di 5 joelettes disseminate in tutto il perimetro del Parco. Un ringraziamento di cuore va al Dott. Osvaldo Di Andrea e alla splendida Associazione Montagnaterapia alla quale si deve l’organizzazione, la gestione e la buona riuscita del corso”.

 

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :