--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - L'Ue firma con Moderna 'Altre 300 milioni di dosi'- Via Arcuri, arriva Figliuolo nuovo commissario Covid- Allarme dell'Iss sui giovani 'Piu casi di Covid tra under 20'- Pil in calo dell'8,9% nel 2020.La pressione fiscale al 43,1%- Partita la sperimentazione del vaccino italiano Takis- Da oggi l'Italia più arancione.La Sardegna diventa bianca- Golden Globe: Premiata Laura Pausini. Nomadland miglior film- La Sardegna da oggi è bianca. Bonaccini: 'Marzo sarà difficile'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

domenica 12 luglio 2020

SBIC:"BENE LA CHIUSURA DEL CENTRO STORICO, LA PARTE PIÙ QUALIFICANTE DELLA CITTÀ, ALLE AUTOMOBILI, MA È NECESSARIO FARE DI PIÙ E MEGLIO"

SULMONA - "Noi di SBIC abbiamo sempre lavorato per un’idea di  centro storico che tenesse insieme  la bellezza, la vivibilità, che fosse luogo di residenza e e non solo spazio destinato ad eventi per  turisti, luogo di progetti urbani adeguati e non di interventi occasionali che non rispettano l’adeguatezza ai luoghi e agli spazi. Tutto ciò presuppone la presa in carico della complessità del problema.Quindi bene la chiusura del centro storico, la parte più qualificante della città,  alle automobili, ma è necessario fare di più e meglio. Dove è il progetto per  rendere la città più accogliente, dove sono le politiche per incentivare la residenza, dove è  il progetto sulla viabilità che consenta alle attività in centro storico di poter continuare a lavorare?
Dove sono gli interventi urbani adeguati e consapevoli della qualità degli spazi su cui intervengono? Dove sono le politiche per i parcheggi e quelle sui negozi di vicinato?Ora l’amministrazione è in scadenza, dal loro insediamento avrebbero  avuto tutto il tempo per progettare, condividere ed attuare interventi sul centro storico, invece hanno dovuto spendere le loro energie nei numerosi rimpasti di giunta, nelle trattative per mantenere la maggioranza… hanno  preferito  ignorare i suggerimenti che anche noi di SBIC abbiamo fornito sulle questioni, i metodi e le soluzioni possibili. Ora siamo di fronte ad una conflittualità sociale che questa città, già provata dall’essere area marginale, e dopo la brutta storia del COVID, tra l’altro ancora non superata, non può permettersi, perché rappresenta un ulteriore pericoloso  elemento di fragilità". 

SBIC

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :