--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - La campagna vaccinale 'Superata quota 15 milioni di somministrazioni'- Sileri: 'Presto per levare coprifuoco ma riaperture irreversibili'- Domani 7 milioni a scuola: Si lavora al nuovo decreto- L'ultimo saluto a Filippo: Un minuto di silenzio in Gb- Open Arms. Salvini rinviato a giudizio: 'Scelta dal sapore politico'-

news

PRIMO PIANO

INCIDENTE STRADALE SULLA SS 17, DUE LE AUTO COINVOLTE

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 22 luglio 2020

"IL MEETUP AMICI DI BEPPE GRILLO SULMONA PRENDE LE DISTANZE DALLA SENATRICE DI GIROLAMO"

SULMONA - "Il Meetup Amici di Beppe Grillo Sulmona prende le distanze dalla senatrice Gabriella Di Girolamo, dalla sua politica dei buoni rapporti con tutti e dalle sue azioni non conformi ai criteri di lealtà e correttezza nei confronti del gruppo e ritenute lesive del Movimento 5 Stelle.Il gruppo, regolarmente riunitosi, ha infatti recentemente votato in tal senso esprimendosi contro una serie di azioni della senatrice giudicate contrarie al dettato e alle procedure dello Statuto del MeetUp, unico documento che regolamenta i gruppi di attivisti ed anche il nostro.
La senatrice Di Girolamo, difatti, il giorno 26 giugno u.s. comunicò agli attivisti del gruppo locale “di aver sciolto” il MeetUp (in base a quale “regolamento”?) e che avrebbe preso le distanze da qualunque cosa avesse detto o fatto il gruppo; subito dopo, il 28 giugno, rese noto sul suo profilo facebook e a mezzo stampa di ritenere “necessario per me tornare alla guida del Meetup cittadino […] D’ora in poi, mi farò garante del lavoro del Meetup locale, con l’auspicio di avere al mio fianco persone operose e costruttive che abbiano l’entusiasmo di aderire e far parte di un progetto che ha come obiettivo il perseguimento dei punti fondanti…” e ci chiediamo ancora “in base a quale regolamento?”.
La senatrice, inoltre, non smentì la notizia, del tutto non rispondente al vero e tra l’altro non praticabile, che alcuni membri del gruppo fossero stati da lei “sospesi”…. e ancora: in base a quale regolamento?
La senatrice intese rilevare il Meetup poiché, a suo dire occorreva “un contesto politico che, specie, in questa fase storica, richiede coesione e collaborazione tra tutti, in ambito politico ed in ogni altro contesto”.
Il Meetup Amici di Beppe Grillo prende perciò le distanze dalla senatrice, dalle sue azioni, illegittime, contro il Meetup e dalla sua politica “di collaborazione” con chi pratica una politica distante dalla nostra e da quella del Movimento, avendo il gruppo, tra l’altro, più volte registrato negli indirizzi proposti dalla senatrice al gruppo stesso, la richiesta esplicita di non compromettere i suoi buoni rapporti con il sindaco.
Con ciò il MeetUp ribadisce: la sua odierna formale ed effettiva esistenza a pieno organico e forte del suo Statuto, nonché la sua più assoluta distanza non solo dalla politica del sindaco di Sulmona ma anche da quella di cui è espressione, in antagonismo alle quali continuerà a proporre la propria visione e politica del territorio: quella del progettare e del realizzare, così come già dimostrato da questo Gruppo con il successo ottenuto con il suo progetto Movete".

PS. Si produce in allegato, una cronistoria dettagliata degli avvenimenti che hanno portato a questa nostra, inevitabile, risoluzione.

Cronistoria - ALL. al CS 8 del  22/07/2020
MeetUp - Amici di Beppe Grillo - Sulmona
67039 Sulmona (AQ)


"Cronistoria e stato delle cose MeetUp Amici di Beppe Grillo Sulmona.
Le attività del Meetup Amici di Beppe Grillo Sulmona nell’ultimo anno sono state innumerevoli e produttive, a favore dei cittadini e del territorio.
CHE COSA ABBIAMO REALIZZATO
1. ABBIAMO FONDATO UN COMITATO, IL MO.VE.TE. (Mobilità Veloce Territoriale) che ha portato sul tavolo del governo e di RFI un progetto di Prefattibilità della linea Roma-Pescara con potenziamento della l’Aquila Sulmona. Progetto ampiamente condiviso da RFI che ha ricevuto più volte questo gruppo a Roma (non per fare selfie ma sui tavoli tecnici) con la volontà di unire le nostre idee alle loro. E possiamo affermare che se mai si farà un giorno questa ferrovia, seguirà il percorso ideato e tracciato da questo Comitato e da questo gruppo. Naturalmente il lavoro che ha portato a ad un tale eccellente risultato è costato energie, tempo e denaro a chi, gratuitamente, si è mosso su tutto l’Abruzzo per confrontarsi con i cittadini e i rappresentanti delle istituzioni a tutti i livelli che hanno voluto ascoltare. Va doverosamente citato il prezioso aiuto dello studio SenAlfa che anch’esso, gratuitamente, ha realizzato il progetto di Prefattibilità.
2. Questo gruppo ha fondato un anno fa UNA TESTATA ON LINE, OVIDIO NEWS, voce di informazione e cultura nata per offrire una visione imparziale delle vicende politiche e sociali di questo paese, laddove i detentori del potere comunicativo e-seguono spesso linee editoriali tutt’altro che dedite all’informazione e, sostanzialmente, schiave (non tutte ma molte) dei loro padroni e dei loro interessi. Purtroppo avevamo un padrone anche noi e non ce ne eravamo resi conto.
CHE COSA VOGLIAMO
L’interesse di questo Meetup, più che avere mire politiche in senso stretto, è quello di creare sul territorio, grazie alle idee di un gruppo solido e unito e aperto a tutti senza distinzioni di categoria, un nuovo strato sociale che possa contribuire a smuovere dall’inerzia involutiva le aree interne di questa regione. L’OBIETTIVO di prossima concretizzazione è quello di dare vita ad un Centro Studi Territoriale (evoluzione del Comitato Mo.Ve.Te.) che impieghi le idee della nostra gente in progetti che possano dar vita ad una nuova base economica per una reale rinascita. Poiché soltanto con il lavoro si potrà rivitalizzare l’Abruzzo che non vede il mare e, con esso, tutta la regione.
CHE COSA E’ SUCCESSO
Il Meetup Amici di Beppe Grillo Sulmona vuole fare oggi IL PUNTO SULLA GRAVE ED INCRESCIOSA SITUAZIONE che lo ha visto coinvolto nelle vicende innescatesi a seguito di una lite privata e telefonica fra un attivista (redattore di Ovidio News) e il Presidente della OMNIA, cooperativa d’informazione sulmonese. Pur non entrando nel merito della questione, essendo il Meetup estraneo ai fatti ma forzatamente accostato ad essi, non può che prendere atto di una volontà tesa a ledere il gruppo, e non solo da parte dei suoi avversari politici ma, cosa ancor più grave, anche per la totale mancanza di supporto del riferimento politico espressione di questo Meetup, la senatrice Gabriella Di Girolamo, che in modo del tutto ingiustificabile, a seguito di un articolo di Ovidio News: ha oscurato la testata di cui è proprietaria del dominio, chiestane la rinuncia del Direttore Responsabile al suo ruolo, interrotto i rapporti con il gruppo e con Maria De Deo, portavoce del meetup, portavoce del Movete e direttore della testata O.N.; ha poi “sciolto il Meetup”, indebitamente e senza averne legittima facoltà, ha cambiato la serratura della sede, nata fondamentalmente per dare possibilità al gruppo di riunirsi (oltre che sede parlamentare della senatrice pagata coi soldi dei cittadini). UN GRUPPO DI PERSONE TRATTATE COME ESTRANEI NON DESIDERATI, senza che vi fosse stata una reale indagine, senza che si fossero chiariti i fatti, senza che si fosse concordata un’azione comune, senza che fosse stato chiesto qualcosa al gruppo (salvo molti giorni seguenti ai fatti a partita chiusa, quando il tardivo interessamento dei facilitatori del Movimento ha inteso informarsi sulla questione tuttavia con modalità da noi ritenute non corrette).
LO STATO DELLE COSE
Il Meetup Amici di Beppe Grillo di Sulmona rimane oggi esattamente dov’era ieri, con il suo Statuto a garanzia dei suoi membri, del suo portavoce regolarmente eletto e degli aventi diritto al voto, senza spostarsi di un millimetro, continuando a riunirsi e continuando a produrre idee e a portare avanti quelle delle persone che vorranno partecipare, senza sentirsi addosso gli occhi di un padrone.
Il Meetup ribadisce che: non ci sono stati, poiché non potevano esservi nelle forme annunciate dalla senatrice Di Girolamo, né scioglimenti, né sospensioni, e nessun provvedimento è stato preso dal Movimento5Stelle. Il Meetup ha uno Statuto che per esso è legge ed è, di fatto, riferimento di un gruppo di cittadini privato che non è sotto la gestione del Movimento5Stelle (né, tantomeno, di una parlamentare). Il Movimento, eventualmente, potrà interessarsi e chiarire la situazione. Potrà quindi certificare o non certificare, momentaneamente e solo per il tempo della campagna elettorale, una eventuale lista per le comunali, ma non può interferire in alcun modo con la linea democratica di un gruppo che è sempre stato fedele alle ispirazioni dei fondatori Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio.
Si comunica, infine, che:
Il Meetup Amici di Beppe Grillo Sulmona ha prodotto una Relazione sullo svolgimento dei fatti, consegnata ai facilitatori, ed ha segnalato sulla piattaforma Rousseau chi, con il suo comportamento  ha creato gravi danni a questo gruppo, attraverso azioni unilaterali ed improvvide che non hanno tenuto conto della maniera democratica con la quale il Meetup procede nelle decisioni.
Il Meetup, prende le distanze dalla senatrice Gabriella Di Girolamo ritenendo le sue azioni non conformi ai criteri di lealtà e correttezza nei confronti degli altri iscritti, non soltanto insufficienti rispetto a risoluzioni che avrebbero potuto risolvere facilmente la situazione, ma soprattutto perché ogni sua azione in riferimento alla vicenda è risultata a nostro avviso lesiva dell’immagine del Meetup cittadino".  


La portavoce del Meetup Amici di Beppe Grillo - Sulmona
Maria De Deo






Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :