--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Nominati 39 sottosegretari: Le donne 19, i viceministri 6- 'Alzare il livello di guardia, nuovo Dpcm include Pasqua'- 'Non schiavi ma cittadini, vanno assunti 60mila rider'- Suicida Antonio Catricalà. La procura avvia un'indagine- La morte di Attanasio e Iacovacci 'Vittime di un vile agguato, Di Maio:ho chiesto un'indagine'-

news

PRIMO PIANO

MARELLI, INVESTIMENTI E NUOVE LAVORAZIONI

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 10 giugno 2020

"GRAVE SITUAZIONE CARCERE SULMONA: ITALIA VIVA PROVINCIALE È CON IL CARTELLO SINDACALE UNITARIO"

SULMONA - "Non fatemi vedere i vostri palazzi ma le vostre carceri perché è da esse che si misura il grado di civiltà di una nazione". Se Voltaire avesse conosciuto lo stato di difficoltà in cui versa anche il personale di polizia penitenziaria presso il carcere di Sulmona non avrebbe esitato a definire incivile lo Stato che lo ha permesso.  93 unità mancanti in organico, questo scaturisce da un’indagine effettuata dal Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria, in quello che rappresenta il ruolo pilastro della categoria, vale a dire quello degli agenti ed assistenti, non può continuare ad essere un dato che passa sotto silenzio” – affermano Ciampaglione e Romano, coordinatori provinciali di Italia Viva.
“Vogliamo pertanto raccogliere l’allarme lanciato dal cartello sindacale unitario – continuano - e la grave denuncia da loro fatta affinché si restituisca dignità al Corpo di Polizia  penitenziaria che tutto merita  fuorché essere così mal considerato. Non si può non ricordare che il ruolo dei poliziotti impreziosisce e non poco l'attività di recupero e reinserimento sociale del detenuto tanto che i loro compiti istituzionali risultano stigmatizzati nell’art. 27 della Costituzione. Inoltre, nonostante la carenza di personale, la qualità del lavoro degli agenti sulmonesi è stato riconosciuto essere, dagli stessi detenuti, uno dei migliori nello scenario penitenziario nazionale tanto da aver portato il penitenziario peligno ad essere definito fiore all'occhiello dell'amministrazione penitenziaria italiana.”“Ora però, così come sottolineato dal cartello sindacale unitario, questa eccellenza rischia di venire meno per via di una mancata integrazione di personale. Italia Viva si dice vicina al cartello sindacale unitario e tramite esso ai baschi blu peligni. Siamo  pronti a sostenere le loro battaglie e a contribuire insieme a loro a portare quei risultati positivi che la Direzione del carcere merita di conseguire e al più presto” – concludono.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :