--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Il Recovery Fund: 'Per l'Italia 191,5 miliardi, meno di 2 mesi per il piano'- Allo studio nuove misure, altre regioni verso il rosso- Suicidio, razzismo, fango: Meghan attacca i reali in tv- Bus sprofonda in una voragine Napoli, paura per i passeggeri- Annuncio di Speranza: 'Entro l'estate vaccinati tutti gli italiani che lo vorranno'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 10 giugno 2020

AD OTTOBRE LA CAROVANA ROSA TORNA ALL’AREMOGNA CON UN “TAPPONE” DI MONTAGNA

 Giro d’Italia, Di Donato: sarà un grande spot promozionale per Roccaraso e l’Abruzzo
ROCCARASO - “L’arrivo della tappa del Giro d’Italia a Roccaraso sarà un grande spot promozionale per le nostre montagne e per tutto l’Abruzzo”. Con queste parole il sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, ha annunciato che ad ottobre la carovana rosa tornerà in Abruzzo con una doppia tappa in tre giorni. Il primo tracciato porterà il Giro da San Salvo all’Aremogna e sarà una delle tappe montane più avvincenti di tutto il percorso. “Abbiamo bisogno di riprendere il nostro percorso di crescita esattamente da dove si era fermato – spiega Di Donato – abbiamo la necessità di trasmettere a tutta l’Italia ma anche all’estero un messaggio chiaro:
Roccaraso è il posto ideale per trascorrere le vacanze estive ed invernali in piena sicurezza senza rinunciare a divertirsi. Non c’è una vetrina migliore del Giro d’Italia: sarà una festa dello sport, delle famiglie e un grande spettacolo tecnico che sarà trasmesso in mondovisione su oltre 200 canali televisivi”.Il sindaco di Roccaraso ha anche spiegato che “da oggi dedicheremo un’attenzione particolare all’organizzazione di questo grande evento che torna a Roccaraso dopo la tappa del 2016. Lo faremo a livello locale coinvolgendo le migliori energie e lo faremo a livello regionale. Ho già parlato con l’assessore al Turismo, Mauro Febbo, col quale studieremo tutte le forme migliori per promuovere l’Abruzzo in questi mesi”.Per Roccaraso, conclude Di Donato, “sarà anche l’occasione per mettere in mostra i nuovi impianti di risalita e per presentare in ogni casa un comprensorio sciistico molto amato ma che ha ancora enormi potenzialità di crescita. Senza dimenticare che, con l’arrivo del Giro, riprendiamo a sostenere una politica di destagionalizzazione delle presenze a dimostrazione che qui il turismo può essere fatto ad alti livelli durante tutto l’anno”.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :