ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Il titolare dell'azienda di Satman: "Lo avevo avvisato di non avvicinarsi al macchinario"- Italia maglia nera Ocse per fecondità, 1,2 figli per donna - Diciottenne muore schiacciato da un mezzo agricolo- Per la seconda prova c'è Platone al Classico, matematica allo Scientifico - Putin e Kim firmano un patto di difesa reciproca: sostegno militare immediato in caso guerra-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Marsilio "i cittadini chiedono un'Europa che faccia meno cose, ma che le faccia meglio"- Incidente su ss 16 a Vasto, muore un trentenne - ACS investe 4 milioni per il secondo stabilimento a Tortoreto-

Sport News

# SPORT # Serbia - Slovenia 1 - 1- Il Portogallo batte in rimonta 2 - 1 la Repubblica Ceca - La Francia batte l'Austria 1-0-

IN PRIMO PIANO

LA CITTA’ DI SULMONA HA RICORDATO GLI 80 ANNI DELLA LIBERAZIONE DALL’OCCUPAZIONE TEDESCA

SULMONA VIDEO - "La Città ha ricordato gli 80 Anni della Liberazione dall’occupazione tedesca, durata nove mesi, dal Settembre 1943 al...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

venerdì 24 maggio 2024

FESTA DEI POPOLI: "LA CULTURA DELL'INCONTRO" A SULMONA IL 26 MAGGIO


SULMONA - "Mons. Fusco e l'Ufficio Diocesano "Migrantes" invitano alla celebrazione della multiculturalità."La cultura dell'incontro" è il titolo della Festa dei Popoli che si terrà per la prima volta nella diocesi di Sulmona-Valva il prossimo 26 maggio 2024, a partire dalle ore 16:00, nel cortile del Centro Pastorale Diocesano. L'evento, organizzato in collaborazione con le Associazioni "Giovani Africani", "Ubuntu", "The Twitters of the children", "Ali" e "Libera", vuole essere un'occasione per valorizzare la multiculturalità presente sul territorio e promuovere il dialogo interculturale."In un mondo sempre più globalizzato, dove le differenze culturali spesso diventano motivo di divisione e conflitto, è importante riaffermare il valore dell'incontro e del dialogo", afferma Mons. Michele Fusco, Vescovo di Sulmona-Valva. "La Festa dei Popoli vuole essere un messaggio di pace e di speranza, un'occasione per conoscersi, per condividere esperienze e tradizioni diverse, per costruire insieme una società più giusta e inclusiva".L'evento sarà ricco di musica, balli tradizionali, stand gastronomici e momenti di incontro e di dialogo. "Vogliamo creare un'atmosfera di festa e di condivisione, dove tutti possano sentirsi accolti e valorizzati", spiega don Filiberto, Direttore dell'Ufficio Diocesano Migrantes. "La Festa dei Popoli è un invito a superare le barriere e a costruire ponti tra culture diverse, per un futuro più ricco e armonioso".
L'invito è rivolto a tutti, alle famiglie, ai giovani e alle scuole. La Festa dei Popoli è un'occasione per scoprire la bellezza della diversità e per costruire insieme un mondo più accogliente e solidale".

Nessun commento: