ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Tajani, "il governo è impegnato su tre riforme fondamentali"- Bonino: "Dialogo con Calenda? Dobbiamo farlo e sbrigarci"- Duemila persone sepolte dalla frana in Papua Nuova Guinea - "Raid di Israele su una zona umanitaria di Rafah"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Ladri all'Agenzia delle Entrate a Pescara, rubati oggetti dei dipendenti- Granelli, 125mila Pmi pioniere dell'IA, ma manca personale- Air Show annullato dopo la tragedia all'Aeroporto dei Parchi - Cartoons on the Bay, a Pescara 300 opere da 50 Paesi -

Sport News

# SPORT # Skyrace del Mammut, vincono Forconi e Pallini nella 21km - Sulmona Futsal batte Cures 6 - 2 nell'andata della seminfinale - Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

GRANDE SUCCESSO A ZANTE PER LA DELEGAZIONE DELLA GIOSTRA CAVALLERESCA DI SULMONA

SULMONA - " È stato il cavaliere Spiros Tzurakis a vincere il palio della Giostra di Zante e a portare via a cavallo, come da tradizion...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

martedì 23 aprile 2024

"SONO 99 I GIORNI DI PROTESTA PROGRAMMATI DA AGRICOLTORI E PESCATORI ANCHE IN ABRUZZO"


PESCARA - "Sono 99 i giorni di protesta programmati da agricoltori e pescatori anche in Abruzzo, oggi a Pescara e L’Aquila si sono attivati i primi presidi. "Stamane stiamo manifestando dinanzi le Camere di commercio dell'Aquila e Pescara e abbiamo portato all'attenzione delle Camere di commercio il documento stilato dal Coordinamento nazionale agricoltori e pescatori italiani". Lo ha dichiarato Dino Rossi, presidente del Cospa Abruzzo, Comitati agricoltori, nel presidio dinanzi la Camera di commercio di Pescara "Per garantire il diritto al reddito", ha spiegato Rossi. Si tratta dell'iniziativa messa in campo dagli agricoltori italiani e intitolata " 99 giorni per salvare l'agricoltura e la pesca riaprendo la speranza' prima giornata di manifestazioni territoriali per il diritto al reddito, al salario, al cibo e alla pensione e ai servizi sociali di tutte gli operatori del primo settori, dagli imprenditori ai braccianti. Ha concluso Rossi: “Il patrimonio del cibo italiano, fondamento culturale, sociale ed economico del nostro Paese costituitosi nell’incrocio fra il millenario lavoro nella terra e nel mare, la straordinaria diversità di ambienti naturali (montagne, colline, pianure, acque interne ed esterne) e biologica, la grande articolazione di culture e tradizioni locali, è oggi a rischio per l’indebolimento della prima condizione che lo ha reso possibile: il lavoro di agricoltori, pescatori, braccianti, artigiani”.

Nessun commento: