ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Mattarella solidale con Meloni: "Insulti intollerabili". Schlein: "Gli avversari si battono con le idee"- Sì del Bundestag alla liberalizzazione della cannabis - L'Ue vara ufficialmente il 13esimo pacchetto di sanzioni - Netanyahu, il piano post-guerra: "La chiusura dell'Unrwa e la distruzione di Hamas"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Nuclei cure primarie, continua occupazione Asl L'Aquila - Nuclei cure primarie, manifestanti nella sede Asl all'Aquila- Pitbull uccide un altro cane, un gatto e azzanna due persone-

Sport News

# SPORT # Ovidiana Sulmona-Capistrello 2-1 Villa San Sebastiano-Popoli 6-1 Tagliacozzo-Valle Peligna 0-0 Goriano-Carsoli 3-2 Pescasseroli-Roccacasale 2-2 Pratola-Citerius S V. 1-1 Forconia-Morronese 5-2 Collarmele-Bugnara 2-1 Maiella unt-Pretara 1-0 United Aq-Tirino Bussi 1-6 Tirino Bussi vince il campionato con 4 giornata di anticipo. Risultati calcio a 5 Leoni Acerra-Futsal Sulmona 3-5 Sport Center-Superaequum 2-3 Scanno-Nepezzano 8-3 Castelvecchio B rig.-Calcetto Avezzano 9-6 Nerostellati-Atletico Vittorito 2-4 Sport. A. Villalago-Teate 3-2

IN PRIMO PIANO

38ENNE CONDANNATO A 8 ANNI CHIAMA IL 112

SULMONA - " Un 38enne originario di Messina, condannato per reati di mafia, chiama il 112 e si consegna ai militari in pattuglia. È acc...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

giovedì 14 dicembre 2023

CLIMA, AMBIENTE E METEOROLOGIA, APPLICATE ALL' EDUCAZIONE CIVICA, NELLE SCUOLE AQUILANE COLPITE DAL TERREMOTO DEL 2009


L'AQUILA - "Non è la prima volta che entra nelle aule scolastiche ad insegnare rudimenti di meteorologia e, dopo la bellissima giornata di ieri passata con i ragazzi della scuola primaria e secondaria di Castelvecchio Subequo, uno dei tanti comuni colpiti dal terremoto del 2009, non crediamo si fermi qui. Anzi, sarebbe il caso, considerato ciò che di bello ed interessante si è visto durante la lezione, che molte altre realtà scolastiche investano nei loro futuri progetti formativi poggiandosi sul connubio meteorologia/climatologia e che, come sempre accade d'altronde, è stato saggiamente rappresentato dal professionista aquilano.Stiamo parlando di Stefano Bernardi, uno tra i più acclamati ed apprezzati meteorologi italiani, che nella mattinata di ieri ha davvero lasciato il segno nella vallata baciata dal massiccio del Sirente.
Lo ha fatto sfruttando appieno tre delle sue speciali caratteristiche quali sono la conoscenza, la capacità comunicativa e la sua immensa umanità.
Tre sue apprezzate qualità che hanno permesso agli studenti dell'Istituto Comprensivo " Umberto Postiglione", ottimamente diretto dalla Dirigente Paola Ruscitti e incastonato in una delle più belle e magiche vallate aquilane, e alla responsabile del progetto, la dottoressa Melina Di Cesare, che ha permesso, unitamente all'associazione nazionale "Guardiani della Natura" della sezione di Sulmona che ha ideato, curato ed imbastito l'organizzazione dell'evento, a Bernardi di essere presente, di capire il nesso causale che lega tra di loro meteorologia, climatologia e cambiamenti climatici.




Una lezione che, seppur circoscritta ai rappresentanti in erba della civica società subequana, potremmo, per i contenuti espressi e per il metodo utilizzato, tranquillamente definire accademica.
Un quadro didattico molto bello quello che si è presentato agli occhi di chi ha avuto la fortuna di essere presente ed assistere alla lezione che ha messo insieme carte sinottiche e problematiche legate al clima quali l'effetto serra e il buco dell'ozono.
Una eloquenza sopraffina quella di Bernardi  capace, così come lo è stato, di spiegare con paroli semplici ma dall'impareggiabile contenuto una materia così complessa come lo è la meteorologia.
Il tutto, lo dobbiamo dire, è stato facilitato ed arricchito dalla qualità intellettiva e caratteriale degli alunni che hanno partecipato. Essi si sono mostrati non solo sempre molto attenti ma eccezionalmente intraprendenti nel cercare di carpire, attraverso le numerose domande avanzate a Bernardi, preziose nozioni che, siamo sicuri, gli stessi sapranno ben sfruttare per arricchire di contenuti la loro già cristallizzata vena ecologica.




Davvero una bella giornata quella di ieri seppur il Garbino( il famigerato e caldo vento di ricaduta dall'Appennino), uno tra gli oggetti di studio ieri, abbia fatto sentire, insieme ad un cielo sempre più plumbeo, i suoi effetti in questa terra che sarà stata anche martoriata dal terremoto ma che dal punto di vista culturale e civico si mostra davvero molto edificante.
Qui di seguito il video prodotto per l'occasione".
https://youtu.be/oIWqkaJfXzc
( A cura di Mauro Nardella)

Nessun commento: