ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Nave Duilio abbatte un drone nel Mar Rosso - Raid su una tenda di palestinesi a Rafah. Hamas: '10 morti'- Gaza, medico: colpi di arma da fuoco su 80% feriti in strage aiuti - L'annuncio di Meloni: "Chico Forti sarà trasferito in Italia". La premier a Biden: "Sosteniamo la mediazione Usa in Medio Oriente"- In migliaia ai funerali di Navalny. "La Russia sarà libera" 22 fermi e un arresto alla cerimonia -

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Teateservizi, sindaco sollecita Piano B dopo fallimento - Conte, protesta studenti ha valore costituzionale e positivo - Da 18 ore sul balcone minaccia suicidio, trattativa prosegue-

Sport News

# SPORT # Calcio Capello-Ovidiana Sulmona 1-3 (Palestini. Braghini, Kalnins) Sesto Campano-Castel di Sangro 4-2 Popoli-Villa Sant Angelo 1-5 Valle Peligna-Ortigia 3-2 (Pizzola, Silvestri, Liberato) Morronese-Goriano Sicoli 1-0 (Zappa F.) Roccacasale-Montereale 3-0 (Gerosolimo, Pacella, Forcucci). Pro Tirino-Pratola 4-3 Terza categoria un turno di riposo Calcio a 5 Sulmona Futsal-Casagiove 6-3 Superaequum-Lisciani Teramo 7-4 Atletico Vittorito-Scanno 4-4 Centro storico-Castelvecchio B. 2-3 Dynamica-Nerostellati 4-3 Sp. Club Villalago-Teate 3-2

IN PRIMO PIANO

NASCE IL GIOCO DA TAVOLO DELLE GIOSTRE CAVALLERESCHE ITALIANE

SULMONA - " Una plancia di gioco per costruire il proprio campo di gara e  immancabili pedine a forma di cavaliera a prova di cultori d...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

domenica 26 novembre 2023

GIOVAGNORIO: "RISPOSTA ALLE DICHIARAZIONI DELLA VERÌ"

TAGLIACOZZO - "Botta e risposta tra il Sindaco di Tagliacozzo e l’Assessore Verì per le dichiarazioni diramate nell’immediatezza della manifestazione per l’Umberto I.Nessuna strumentalizzazione politica da parte di inestinti forze partitiche di Tagliacozzo per la problematica inerente il Presidio ospedaliero “Umberto I”, ma una questione posta nel merito e dibattuta da parte del Sindaco e dell’Amministrazione, con gli argomenti tecnici che smentiscono le tesi dell’Assessorato regionale alla Sanità.“L’Assessore Verì farebbe bene ad uscire allo scoperto poiché ormai è intollerabile questo atteggiamento con il quale vuole nascondere, dietro motivi tecnici, scelte squisitamente politiche” controbatte il Sindaco Giovagnorio al comunicato stampa diramato dall’Assessorato regionale. “Non cadiamo nel tranello con il quale l’Assessore Verì vorrebbe indorarci la pillola - prosegue Giovagnorio - del ridimensionamento dell’ospedale in stabilimento a fronte di non meglio definiti potenziamenti dell’Umberto I! Anche perché l’Assessore persiste nell’errore di ritenere che il presidio tagliacozzano, già riconvertito nel 2010 da ospedale per acuti ad ospedale post-acuzie destinato alle riabilitazioni, sia soggetto agli standard di coerenza espressi dal decreto ministeriale n. 70/2015 (decreto Lorenzin) che disciplina invece gli ospedali per acuti.

In nessun passo del Decreto ministeriale 70/2015 è scritto che debbano essere soppressi gli ospedali post-acuzie nelle reti ospedaliere regionali.

Lo andiamo ripetendo da tempo, ma l’Assessore naturalmente fa finta di non capire e di non sentire. Infatti il Ministero della Salute non ha formalizzato in alcun documento o verbale la necessità di togliere il codice di presidio dal Piano di reingegnerizzazione della rete ospedaliera abruzzese.

La Rete ospedaliera sarebbe altrettanto operativa ed efficace, anzi, forse ancor di più, anche con la Struttura tagliacozzana classificata come ospedale.

I servizi sanitari di diabetologia, radiologia, emodialisi, laboratorio analisi; primo accesso h 24 dell’Umberto I, così come l’Ospedale di comunità, sono già efficienti e ben venga una maggiore attenzione da parte della politica regionale, ma non si capisce per quale motivo tecnico giuridico si debba cancellare il titolo di ospedale!

Lo spieghi con le carte e i documentazioni, l’Assessore Verì! Ci fornisca i termini di legge o ci faccia leggere dove i verbali del tavolo ministeriale DM70 impongono la  cancellazione del codice di presidio per l’ospedale di Tagliacozzo, ma non siano le usurate scuse, prive di fondamenti tecnici che ha provato ad accampare in questi ultimi mesi, prescindendo dal fatto che al giorno d’oggi tutti sappiamo leggere e tutti abbiamo accesso agli atti amministrativi, regionali e ministeriali.

Qui l’unica a non voler capire e ad agire con malizia è l’Assessore Verì e i suoi direttori tecnici.

Ben venga l’incremento di 12 posti letto per i reparti riabilitativi, ma si lasci l’ospedale post-acuzie e non lo si riduca a stabilimento di Avezzano.

Fino ad ora la politica dell’Assessore Verì non è stata capace di dare alcuna risposta plausibile circa la cancellazione dell’Ospedale di Tagliacozzo, per il quale nessuno “chiede la luna”! La Verì, seguita a ‘buttarla in caciara’ a “produrre fumo” offendendo l’intelligenza non tanto del sottoscritto ma di migliaia di cittadini abruzzesi!"

Nessun commento: