news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - L'Italia fa entrare le Ong, porti sicuri per tre navi- Putin: 'E' inevitabile un accordo sull'Ucraina'- A Lampedusa nave ong, sbarcati 33 migranti- Iran. Spari ai genitali e al seno, impiccato un manifestante- La Prima della Scala. Ovazione per Mattarella-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

ABRUZZO DOSSIER - PREMIO AQUILA D'ORO 2022

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

domenica 20 novembre 2022

AVEZZANO DOMANI CELEBRA LA FESTA NAZIONALE DELL’ALBERO: SARÀ MESSA A DIMORA UNA PIANTA PER OGNI BIMBO NATO NEL 2021

AVEZZANO - "Verranno impiantati 263 nuovi alberi nell’area della Pinetina, di 8 mila metri quadri. Verdecchia: “Inizia il primo step di una grande opera di riqualificazione verde”.Sarà una giornata dedicata al respiro della terra. Sotto l’egida dell’Amministrazione Di Pangrazio, lunedì 21 novembre, in occasione della Giornata nazionale degli Alberi – ricorrenza dal forte valore simbolico, istituita in Italia nel 1898 – gli studenti e le studentesse degli Istituti superiori “A. Serpieri” e “G. Galilei” di Avezzano, assieme ai bambini dell’Istituto Comprensivo Collodi-Marini, presi per mano dal CAI, dagli Alpini di Avezzano e San Pelino e da una forte rete di associazioni del territorio, inizieranno a mettere a dimora 263 nuove vite per l’ambiente. Verranno, cioè, piantati tanti alberi quanti sono stati i nuovi nati in città nel corso del 2021. Non solo decoro urbano, quindi, ma anche qualità dell’aria, estensione delle aree verdi cittadine e una migliore vivibilità dell’ambiente urbano.“Grazie alla preziosa collaborazione del Centro Giuridico del Cittadino, che ha lanciato l’idea, – avverte l’assessore al Verde Pubblico, Roberto Verdecchia – celebreremo assieme agli studenti la Festa dell’Albero, per riaccendere i fari dell’attenzione, mai spenti in verità, sull’importanza del capovolgimento di questa allarmante crisi climatica globale. L’area prescelta per la piantumazione – continua l’assessore – è stata quella della Pinetina: un angolo di città che cambierà presto aspetto. Ci faremo carico di ripristinare, difatti, la recinzione, risistemare i marciapiedi circostanti e predisporre un’adeguata segnaletica stradale. Il tutto per accrescere in qualità e ottimizzare socialmente ogni spazio di Avezzano”.La Giornata Nazionale degli Alberi ricorre, ogni anno, il 21 di novembre ed ha una doppia valenza: significa, innanzitutto, condivisione di una diversa ottica di benessere del pianeta e poi dialogo con le giovani generazioni circa l’impatto dei cambiamenti climatici e delle correlate catastrofi ambientali, come la desertificazione, l’erosione del suolo o le inondazioni. Accanto al Centro Giuridico del Cittadino, coordinato da Augusto Di Bastiano, prenderanno parte alla manifestazione di lunedì 21 novembre con inizio alle ore 9 e 30, anche l’associazione Ethnobrain, la Cooperativa AmbeCò, l’Ipercoop “I Marsi” e l’associazione Fidapa. Immancabile la presenza dei Carabinieri Forestali. “Diciamo di nuovo di sì – conclude l’assessore Verdecchia – all’ambiente anche come mission programmatica, come amministrazione noi ci siamo: nell’area tra via Palanza e via Di Giorgio, in ottomila metri quadri, daremo atto al primo step di una grande riqualificazione verde e urbana in piena regola. Innanzitutto, come azione preliminare, i ragazzi dell’Istituto tecnico Serpieri, hanno individuato, giorni addietro, le piante secche e pericolose da rimuovere in quella zona. L’amministrazione si è fatta già carico di questo passaggio fondamentale. La città deve crescere anche nell’ottica del verde pubblico e la qualità della vita è al primo posto”.“Tutti insieme daremo il via – aggiunge infine il presidente del Centro Giuridico del Cittadino – ad un progetto di ampio respiro, sostanziato dalla sinergia con le più giovani risorse di questa città”. I passi del verde, però, non si concluderanno tutti lunedì: i prossimi passaggi riguarderanno la riqualificazione del verde all’interno dello Stadio dei Pini e nell’area adiacente delle “Tre Conche”.

Nessun commento: