news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'Le regioni ucraine annesse, adesso pronti a negoziare'- Grande nuvola di metano sopra Norvegia e Svezia- Inflazione a settembre al 9%. La spesa mai così cara dal 1983- Prometeia taglia il pil dell'Italia di quasi 2 punti nel 2023- Kabul, kamikaze si fa esplodere oltre 30 morti in una scuola- Missili su convoglio umanitario a Zaporizhzhia, 23 le vittime- Bollette, arriva la stangata. Per la luce quasi un + 60%-

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

IN PRIMO PIANO

PRATOLA PELIGNA, LA BCC È UNA BANCA "A CINQUE STELLE"

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

domenica 22 maggio 2022

"LE MEMORIE DI TUTTI. SEPPELLIRE SEMI PER RACCOGLIERE GERMOGLI"

SULMONA - "Una montagna di tritolo viene fatta esplodere. Un boato inaudito, un’autostrada squarciata che inghiotte un’auto. Era il 23 maggio 1992 e nei pressi di Capaci perdeva la vita in un tragico attentato di matrice mafiosa il giudice Giovanni Falcone insieme alla moglie Francesca Morvillo e a tre agenti della scorta: Antonino Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani. Dopo solo cinquantasette giorni un altro identico scempio: viene ucciso il giudice, Paolo Borsellino, amico fraterno e collega di Giovanni Falcone, insieme a cinque uomini della sua scorta: Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.Per chi ha vissuto quei giorni la memoria di quell’orrore è indelebile. I tragici e dolorosi avvenimenti del ‘92 cambiarono il volto dell’Italia generando sentimenti di sconforto, paura, sfiducia, e per molte generazioni sono ancora oggi come uno spartiacque, uno di quei momenti della vita in cui si ricorda esattamente cosa si stesse facendo in quel preciso momento.

Il 23 maggio 2022 siamo qui a ricordare quel giorno e quelli che seguirono. E lo facciamo insieme ai giovani studenti con forza, con speranza e fiducia perché il sacrificio di quegli uomini e di quelle donne non sia stato invano. 

Conforta che il ricordo delle vittime, di tutte le vittime delle mafie, sia a vivo e potente a dispetto della criminalità e del tempo passato e che sia diventato patrimonio di tutti, anche di chi quel giorno ancora non era nato. 

Ricordare, quindi, non è più solo un atto passivo, ma diventa Memoria viva, testimonianza di vita, modello di esempio e virtù, motore di cambiamenti.

“Seppellire semi per raccogliere germogli”, questo il tema scelto per il 23 maggio 2022, Giornata della Legalità che gli studenti del Polo Umanistico si apprestano a celebrare come momento conclusivo di un percorso che li ha visti coinvolti in diverse attività formative. 

In particolare, sono stati realizzati dei dipinti su lenzuola, con immagini e parole di Legalità, inviati a Palermo, così come richiesto vivamente dalla Prof.ssa Maria Falcone.

La Giornata, che si svolgerà domani 23 maggio 2022, presso il Cinema Pacifico alle ore 11.00, sarà luogo per riflettere, per ricordare e fare Memoria.

Dopo i saluti istituzionali, interverrà il dott. Tito Viola, formatore dell’Associazione Libera contro le mafie. La Giornata vedrà protagonisti soprattutto i ragazzi che metteranno in scena una pièces teatrale curata e diretta dalla prof.ssa Annalucia Cardinali; seguiranno intermezzi musicali della VicOvidio Music Band diretta dal M° Maurizio Ricciotti.

L’evento nasce all’interno di una relazione e collaborazione costanti e proficue che il nostro Istituto intesse da tempo sia con la Fondazione Falcone sia con l’Associazione Libera contro le mafie".




 


Nessun commento: