---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE NAZIONALI - Oggi la rosa del centrodestra. Da Letta-Renzi no a Frattini- Fumata nera ma si tratta. Salvini vede i grandi elettori- Migranti morti nella traversata in 280 sbarcano a Lampedusa- Covid, superati i 10 milioni di contagiati in Italia- Giornata di incontri con Draghi e tra leader. Si è aperto il dialogo Salvini-Letta-Conte- 'Siamo al plateau della curva Omicron. 87% gli immunizzati'-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

mercoledì 22 dicembre 2021

EMERGENZA COVID-19: "CLIENTI OCCASIONALI DI UN RISTORANTE AGGIRANO LE REGOLE MA VENGONO SMASCHERATI DAI CARABINIERI"

Tagliacozzo e Castel di Sangro (AQ). Impegnativi i compiti cui sono chiamati i carabinieri nel far fronte alle più svariate e inconsuete situazioni incontrate durante la vigilanza quotidiana. Le casistiche delle condotte tenute dai trasgressori mutano ogni volta e i militari rispondono puntualmente a tutte le evenienze incontrate contribuendo così ad arginare il fenomeno pandemico. Negli ultimi due giorni i militari del comando provinciale dei carabinieri, tra le decine e decine di controlli effettuati, hanno comminato sanzioni pecuniarie con talune denotazioni di rilevanza penale. Più in particolare nel corso di una verifica fatta all’interno di un ristorante della marsica, i carabinieri della compagnia di Tagliacozzo, vagliano le certificazioni di tutti gli avventori del locale che, in prima battuta, avevano oltrepassato senza fastidio la preliminare fase di controllo devoluta al preposto dell’attività commerciale. L’attento filtro dei militari segnala subito inesattezze sull’attendibilità dei certificati sanitari esibiti da ben tre clienti del ristorante attorniati allo stesso tavolo. Il terzetto compiutamente identificato, giovani ragazzi del comprensorio di età compresa tra i 18 e 29 anni, con già alle spalle vissuti giudiziari di poco conto, a richiesta degli operanti mostra i c.d. green pass risultati genuini sì ma appartenenti a terze persone legate loro da un rapporto di parentela e omonimia. L’episodio, il primo accertato in provincia nel suo genere, ha inevitabilmente scaturito la contestazione di tre distinti verbali di contravvenzione per complessivi 1200 euro, quindi la denuncia immediata dei tre alla Procura della Repubblica di Avezzano per il reato di sostituzione di persona che prevede la pena della reclusione fino ad un anno.Peraltro verso, nell’alto Sangro, i carabinieri della competente compagnia, sorprendono e multano, all’interno di un bar, due avventori in possesso del solo green pass base e sprovvisti della certificazione verde rafforzata indispensabile per la consumazione ai tavoli. La guardia tenuta dai militari dell’Arma resta alta e nei prossimi giorni i controlli saranno intensificati in vista delle festività natalizie".        


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :