---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Testa a testa Scholz-Laschet. Spd rivendica la cancelleria- Scholz-Laschet, sfida all'ultimo voto per il dopo Merkel- Laura Ziliani, l'ipotesi del soffocamento nel sonno- Cts: terza dose per over 80, Rsa e sanitari a rischio- No Green pass in 60 piazze, tensione al corteo a Milano-

news

PRIMO PIANO

PROMOZIONE: VALLE PELIGNA - OVIDIANA SULMONA 0 - 1

VIDEO INTERVISTE RAIANO - L'Ovidiana Sulmona riesce a conquistare la vittoria della gara negli ultimi minuti di recupero della contesa g...

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

CANALE DIRETTA STREAMING - CORDESCA 2021 FINALE

venerdì 6 agosto 2021

CASTELVECCHIO SUBEQUO, IL FESTIVAL DEL TERRITORIO

CASTELVECCHIO SUBEQUO - "L’Associazione Ginestra Subequana ODV – ETS di Castelvecchio Subequo nell’ambito del progetto: Il Festival del Territorio, Bando per la Progettazione Sociale Abruzzo, presenta il primo di tre spettacoli teatrali in programma nel territorio della Valle Subequana: “Chi ha paura delle storie”, lunedì 9 agosto, alle ore 18:00, in Piazza San Francesco a Castelvecchio Subequo, come da locandina allegata.“Il Festival del Territorio” è un progetto di promozione, animazione e aggregazione sociale articolato in attività culturali, artistiche e teatrali, in cui i destinatari sono essi stessi protagonisti. Il progetto vede coinvolte tutte le fasce di popolazione, (alunni dell’istituto comprensivo, terza età, volontari e soci delle associazioni  partner ecc…) in uno scambio e protagonismo intergenerazionale, sotto il segno di arte e cultura.
“Il Festival del Territorio”, le cui finalità sono il miglioramento del tessuto sociale e il rafforzamento delle sinergie fra realtà affini del terzo settore, si incentra sulle peculiarità dello “strumento teatro”, sulla sua forte carica socializzante, aggregativa e pedagogica, sulla sua riconosciuta capacità di coniugarsi con i vari settori dell’intervento sociale.
L’obiettivo è quello di rinsaldare i legami fra le generazioni per un riconoscimento reciproco da parte degli esponenti delle diverse fasce di età, di conoscenze e competenze; contribuire a combattere l’isolamento delle aree interne con gli strumenti dell’arte, della storia, della bellezza del paesaggio, della consapevolezza e della sensibilizzazione civica e con l’abitudine ad essere cittadini attivi.


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :