news

---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'Le regioni ucraine annesse, adesso pronti a negoziare'- Grande nuvola di metano sopra Norvegia e Svezia- Inflazione a settembre al 9%. La spesa mai così cara dal 1983- Prometeia taglia il pil dell'Italia di quasi 2 punti nel 2023- Kabul, kamikaze si fa esplodere oltre 30 morti in una scuola- Missili su convoglio umanitario a Zaporizhzhia, 23 le vittime- Bollette, arriva la stangata. Per la luce quasi un + 60%-

SULMONA FUTSAL - TRASMISSIONE ANTEPRIMA SPORT

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

IN PRIMO PIANO

PRATOLA PELIGNA, LA BCC È UNA BANCA "A CINQUE STELLE"

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 30 giugno 2021

AVEZZANO: MOVIDA, IL COMUNE “ALLENTA” LE MAGLIE PER LA CHIUSURA DEI LOCALI

AVEZZANO - Il sindaco: “premio al rispetto delle regole di giovani e non solo”.Vendita di alimenti e bevande prolungate fino alle 2 nei week end di luglio in città e periferie: l’estate ormai arrivata, il trend in discesa dell’emergenza Covid, frutto anche del rispetto delle regole di giovani e non solo, spingono il sindaco, Gianni Di Pangrazio, ad allentare un po' le maglie della chiusura delle attività di somministrazione di alimenti e bevande fino a domenica 1° agosto. Poi si vedrà. Scatta la nuova ordinanza: a partire dal 1° luglio fino al 1° di agosto, gli esercizi di ristorazione dovranno rispettare i seguenti orari di chiusura notturna: dal lunedì al giovedì dovranno interrompere le vendite di prodotti alimentari e bevande ai clientiall’1, con chiusura dei locali entro l’1.30: nei week-end, dal venerdì alla domenica,i titolari di  ristoranti, pizzerie, bar, pub, osterie, paninoteche e altri esercizi della ristorazione dovranno abbassare le serrande alle 2.Per la parte dell’intrattenimento musicale, invece, per non disturbare il sonno di   chi   magari   al   mattino   presto   deve   andare   a   lavorare,   gli   imprenditori   della ristorazione   e   del   commercio   avezzanesi   dovranno   far   spegnere   i   microfoni tassativamente alle 24. Per i trasgressori è prevista una sanzione amministrativa che va da 100 a 500 euro. “Seguendo sempre la logica del buon senso e del buon padredi famiglia”, afferma il sindaco, Gianni Di Pangrazio, “valutata la situazione, con la situazione pandemica in netto miglioramento frutto anche del rispetto delle regole di giovani e non solo, abbiamo allentato un po' le maglie per la somministrazione di bevande e alimenti alle attività di ristorazione che hanno pagato un prezzo pesante sull’altare dell’emergenza tenendo conto delle diverse esigenze. Occorre, però, non abbassare la guardia.  Contiamo, naturalmente, sempre nel buon senso di tutta la comunità avezzanese per tornare al più presto alla normalità”

Nessun commento: