--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Pnrr Italia, l'ok entro 24 ore. Parte l'iter di approvazione - L'ipotesi: 'Stop mascherine all'aperto' Oggi il tema al vaglio del Cts- Italia batte Galles 1-0: Azzurri a punteggio pieno- Da domani l'Italia bianca, gialla solo la Valle d'Aosta- Un morto sul lago di Garda, una ragazza è dispersa- 'L'Italia non si è mai sottratta al salvataggio dei profughi'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

lunedì 17 maggio 2021

GIRO D'ITALIA 2021: PETER SAGAN, L'UOMO DEL DECIMO GIORNO

Seconda vittoria di tappa per lo slovacco al Giro dopo quella del 2020. Egan Bernal resta in testa alla generale. Domani il primo giorno di riposo.Foligno, 17 maggio 2021 – Come nel 2020 Peter Sagan ha aspettato la decima tappa per firmare il suo capolavoro al Giro d'Italia. Dopo aver fatto lavorare la quadra per rendere la corsa dura e staccare alcuni velocisti, il tre volte campione del mondo si è imposto sul traguardo di Foligno battendo Fernando Gaviria e Davide Cimolai. Nel finale di tappa Remco Evenepoel ed Egan Bernal hanno guadagnato rispettivamente 2 e 1 secondo di abbuono nello sprint intermedio ai -17,8 km dal traguardo. Il colombiano resta in Maglia Rosa con il giovane belga staccato di 14" prima del giorno di riposo e in vista dell'attesissima Wine Stage da Perugia a Montalcino che comprende 35 km di sterrato negli ultimi 70.RISULTATO DI TAPPA
1 - Peter Sagan (Bora - Hansgrohe) - 139 km in 3h10'56", media 43.680 km/h
2 - Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) s.t.
3 - Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 - Egan Bernal (Ineos Grenadiers)
2 - Remco Evenepoel (Deceuninck - Quick-Step) a 14”
3 - Aleksandr Vlasov (Astana - Premier Tech) a 22”



MAGLIE

    Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - Egan Bernal (Ineos Grenadiers)
    Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Peter Sagan (Bora - Hansgrohe)
    Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Geoffrey Bouchard (AG2R Citroen Team)
    Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo - Egan Bernal (Ineos Grenadiers), indossata da Remco Evenepoel (Deceuninck - Quick-Step)
Peter Sagan è la nuova Maglia Ciclamino

I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. Una grafica con alcuni dei dati raccolti oggi è disponibile a questo link.

STATISTICHE

    Seconda vittoria di tappa per Peter Sagan al Giro dopo la 10a tappa a Tortoreto Lido dello scorso anno.
    Questa è la diciottesima vittoria di tappa per Sagan in un grande giro. Su 15 partecipazioni in gradi giri, ha chiuso a secco di vittorie solo al Tour de France 2014.
    Per Fernando Gaviria è l'8° podio in una tappa del Giro (5 vittorie, 3 secondi posti). Per Davide Cimolai è il terzo podio, tutti quest'anno: 2 ° a Canale e Termoli, 3 ° oggi a Foligno.



CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Peter Sagan ha dichiarato: "Sono molto contento e ringrazio tutta la squadra che ha fatto un ottimo lavoro sopratutto sulle ultime due salite. Hanno tenuto la corsa sotto controllo. Poi Maciej Bodnar e Daniel Oss mi hanno portato in ottima posizione all'ultima curva così ho potuto lanciare il mio sprint. Con la vittoria di tappa è arrivata anche la Maglia Ciclamino ma non sarà facile difenderla. Abbiamo fatto solo metà del Giro e la metà più dura deve ancora arrivare. In ogni caso, sono contento di essere nuovamente al Giro. Mi piace correre in Italia."

La Maglia Rosa Egan Bernal ha dichiarato: "È stato speciale correre con questa Maglia Rosa. Voglio portarla fino a Milano ma la strada è ancora lunga e dovrò rimanere concentrato ogni momento. Prima dello sprint intermedio, ho sentito il direttore sportivo chiedere a Gianni Moscon e Jhonathan Narvaez di provarci. Mi sono messo a ruota di Pippo [Ganna], quindi è stato facile allungare. Ho preso solo un secondo ma il Giro non sarà deciso da secondi quanto dai minuti di distacco delle grandi salite. Non vedo il Giro come una sfida mentale tra Remco [Evenepoel] e me. Tutti i corridori che sono entro il minuto di distacco in classifica sono ancora in lizza per la vittoria finale."

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :