--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Via libera ai test salivari 'Utili a scuola e sugli anziani'- Raid su un campo profughi. Almeno 10 morti, 8 bambini- Marte, il rover cinese Zhurong è atterrato sul Pianeta Rosso- Vaccini, Bertolaso: 'Il 2 giugno la Lombardia apre ai 16-29enni'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 13 aprile 2021

PROSEGUONO A SULMONA LE OPERAZIONI DI VACCINAZIONE ANTI COVID – 19. L’ ORGANIZZAZIONE GIUDICATA OTTIMA DAGLI UTENTI DEL SERVIZIO

SULMONA – A Sulmona  proseguono speditamente  le operazioni di vaccinazione anti Covid – 19.- Ci siamo recati in località Incoronata presso il palazzetto dello sport Serafini adibito  a Centro Vaccini,  per appurare come vadano le modalità  ed i tempi  delle operazioni per la somministrazione del vaccino.Ci è apparso subito che ormai l’organizzazione è perfetta i tempi impiegati  sono brevissimi, come anche riferito dai nostri intervistati. I cittadini da vaccinare sono stati convocati ad orari diversi in modo da avere in presenza fino ad un massimo di  sei persone, allo scopo di non  creare assembramenti e difficoltà. All’arrivo degli utenti, i volontari della Protezione Civile Gruppo di  Sulmona,  pronti  rilevavano con termoscanner la temperatura di ogni persona da vaccinare ed anche quella degli  accompagnatori.  Poi  le persone da vaccinare venivano invitate a prendere posto nel grande spazio interno del palazzetto  e subito chiamate per l’accettazione che veniva  praticata da un medico sulla scorta anche  del questionario fatto pervenire  in precedenza con l’invito.Senza indugio le persone da vaccinare venivano poi accompagnate in cabine riservate dove personale specializzato praticava l’inoculazione.
In verità il tempo più lungo era rappresentato dal quarto d’ora di attesa , dopo l’inoculazione del vaccino, come come prescritto dal  protocollo.
Poi gli utenti potevano allontanarsi e  ritornare a case. Rapidità, cortesia, niente assembramenti, in tutto il cittadino vaccinato  ha impiegato   meno di mezz’ora per ricevere il vaccino.
Desideriamo comunque segnalare l’impegno dei volontari della protezione civile, uomini e donne i quali si prodigano in ogni modo per rendere più agevole le operazioni di vaccinazione ed assistono le persone da vaccinare,  quasi tutte anziane.Siamo convinti che senza di loro il personale medico, che pure si impegna nel migliore dei modi,  avrebbe  molte più difficoltà a gestire il complesso delle  operazioni di vaccinazione. .
Gaetano Trigilio



Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :