--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Vaccini, Bertolaso: 'Il 2 giugno la Lombardia apre ai 16-29enni'- 'Non luogo a procedere per Matteo Salvini'- Israele attacca, ma precisa 'Truppe non ancora a Gaza'- Il Papa e Draghi aprono oggi gli Stati generali della Natalità- Altre dosi AstraZeneca al nord 'Ne usiamo quantità maggiori'- Figliuolo: 'Bilanciamenti tra le Regioni su AstraZeneca'- Sprint vaccini, da lunedì si parte con gli over 40-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

giovedì 3 dicembre 2020

SULMONA: BARTOLOMUCCI, “SU SGARBI LA CASINI HA PERSO OCCASIONE PER TACERE”

SULMONA - "Non accennano a placarsi le polemiche sullo scontro tra il sindaco di Sulmona Annamaria Casini e il critico d’arte Vittorio Sgarbi, culminato nelle dimissioni di quest’ultimo dalla presidenza onoraria del “Premio Sulmona” di arte contemporanea. A intervenire in merito è, tra gli altri, Giovanni Bartolomucci, esponente politico della città peligna e candidato alle ultime elezioni regionali nella lista di CasaPound Italia".“Non bastavano – dichiara Bartolomucci – i disastri provocati dal Sindaco Casini in questi anni di amministrazione e persino nella gestione dell’emergenza Covid, vedasi ad esempio la sua incapacità di opporsi al folle provvedimento che già nel mese di settembre aveva penalizzato bar e ristoranti di Sulmona rispetto a quelli di vari Comuni limitrofi. Adesso il Sindaco non trova niente di meglio da fare che polemizzare con una figura di rilievo nazionale come Vittorio Sgarbi per una motivazione assolutamente ridicola, ossia il fatto che il critico d’arte abbia evitato di indossare la mascherina durante una passeggiata serale all’aperto nella città deserta.”“Non sappiamo – prosegue l’esponente politico – quale obiettivo si ponesse la Casini con la sua dichiarazione improvvida, che peraltro si contraddice clamorosamente affermando prima l’esistenza di “un grave picco dei contagi” e poi riconoscendo che grazie all’uso delle mascherine “la cittadinanza è riuscita a contenere il contagio”. Di sicuro, però, conosciamo la conseguenza della sua polemica gratuita: l’abbandono della scena cittadina da parte di un personaggio come Sgarbi, che avrebbe potuto dare ulteriore lustro a Sulmona valorizzandone le bellezze artistiche e culturali. Forse il Sindaco cercava il suo quarto d’ora di celebrità, ma a farne le spese come sempre è stata la città che dovrebbe amministrare.”“La verità – conclude Bartolomucci – è che la prima cittadina ha perso una buona occasione per tacere, tanto più che garantire il rispetto delle regole, giuste o sbagliate che siano, è anche una sua responsabilità. Se i controlli non funzionano, dunque, se la prenda con se stessa anziché con Sgarbi e soprattutto eviti di alzare polveroni polemici solo per coprire la propria inettitudine”.
 

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :