--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Raid su un campo profughi Almeno 10 morti, 8 bambini- Marte, il rover cinese Zhurong è atterrato sul Pianeta Rosso- Vaccini, Bertolaso: 'Il 2 giugno la Lombardia apre ai 16-29enni'- 'Non luogo a procedere per Matteo Salvini'- Israele attacca, ma precisa 'Truppe non ancora a Gaza'- Il Papa e Draghi aprono oggi gli Stati generali della Natalità-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 17 novembre 2020

CENTRALE SNAM: ILPD HA INCONTRATO IL SOTTOSEGRETARIO ALL' AMBIENTE ROBERTO MORASSUT

SULMONA - "Il PD ha organizzato per la giornata di ieri 16 novembre un confronto con il Sottosegretario all’Ambiente Roberto Morassut sulla vicenda della Centrale Snam.  Nel corso della mattinata abbiamo potuto confrontarci con il Sottosegretario sulla questione del metanodotto SNAM e della centrale di decompressione. All’incontro hanno partecipato i componenti del Comitati Cittadini per l’Ambiente che hanno riportato puntualmente tutte le ragioni alla base delle loro richieste che il nostro circolo da sempre ha sostenuto e appoggiato. La riunione in videoconferenza è stata l’occasione per fare un punto sullo stato del procedimento che nel corso degli anni è stato oggetto di alterne vicende e che ad oggi è in attesa di ulteriori sviluppi nel rapporto tra Regione e Governo. Siamo convinti che nonostante il procedimento sia in una fase amministrativa avanzata anche, se non conclusa in quanto il metanodotto di cui la centrale è a supporto per il tratto Sulmona - Foligno non è stato ancora autorizzato, la politica locale possa e debba fare la propria parte.  Ce ne siamo fatti promotori in riunione e lo ribadiamo pubblicamente: c’è bisogno di un tavolo politico istituzionale presso la Regione in cui siano rappresentate tutte le parti politiche, presenti i parlamentari e gli amministratori locali, oltre ai Comitati ovviamente. Chiediamo al Presidente Marsilio, come già chiesto dal gruppo PD in Regione, di non rilasciare l’Autorizzazione Integrata Ambientale e sottoporre di nuovo a VIA il progetto per metanodotto e centrale, compresa la valutazione dell’ “opzione zero”, e chiediamo alla consigliera di maggioranza del territorio di attivarsi immediatamente per la convocazione del tavolo.  Il PD farà, come sta già facendo, la sua parte anche presso il Ministero. Chiediamo ancora che il progetto sia sottoposto alla Valutazione Ambientale Strategica e che siano finalmente definiti i rapporti tra costi e benefici dell’impianto. Siamo convinti che l’opera si possa e perciò si debba evitare: per noi la battaglia continua comunque al fianco dei cittadini e dei Comitati e aspettiamo che la Regione colga l’occasione per dimostrare finalmente attenzione verso il nostro territorio".   

Il Circolo del PD  
Il Segretario Franco Casciani
La Presidente Teresa Nannarone

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :