---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - In Sardegna 2 focolai attivi: Un pastore salva 400 pecore- 'Le proteste No green pass non erano state autorizzate'- Garozzo argento nel fioretto 'Una sconfitta che fa male' Tiro a volo, Bacosi argento nello skeet donne- Garozzo in finale nel fioretto, Pellegrini semifinale nei 200- Italia argento nella 4x100 Martinenghi rana di bronzo- Ancora roghi in Sardegna. Chiesti aerei ai paesi Ue-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

sabato 7 novembre 2020

ATTIVISTI MOVIMENTO 5 STELLE SULMONA:“IL GRIDO DI DOLORE DELLA SANITÀ E IL SILENZIO DI REGIONE ABRUZZO”

SULMONA - "Purtroppo è notizia di cronaca che un uomo affetto da Covid è deceduto in ambulanza in attesa di un posto libero nell’ospedale della S.S Annunziata di Sulmona, un ospedale in piena sofferenza, ma la direzione ASL e la Regione Abruzzo pochi giorni fa continuava a rassicurare sulla situazione della Asl 1 anche se dopo appena 24 h la riteneva prossima al collasso.Pazienti sospetti covid 19 abbandonati a loro stessi in una presunta area grigia che poi in realtà non è che l’ex pronto soccorso, mancanza di vaccini anti influenzali, mancanza di sicurezza per gli operatori sanitari, e come se tutte queste criticità non fossero già di per sé sufficienti a conclamare la gravosa sofferenza del nosocomio peligno 11 operatori sanitari recentemente assunti in forza all’ospedale di Sulmona trasferiti verso gli ospedali di Avezzano e l’Aquila.Trasferimento che se pur legittimo ai fini di legge e contratto di assunzione, è a nostro avviso un altro segnale di mancanza di programmazione e sberleffo nei confronti del nostro territorio.La Regione Abruzzo tramite il suo Assessore Verì hanno più volte annunciato investimenti sul nostro ospedale, ma il trasferimento tramite ordini di servizio degli operatori sanitari neo assunti è un lampante esempio di favorire sempre l’ospedale dell’Aquila e di Avezzano, forse perché meglio tutelati dai consiglieri di maggioranza in Regione Abruzzo o forse perché il nostro Ospedale ormai da anni è considerato davvero poca roba declassato per volere della vecchia amministrazione Regionale con il plauso dell’attuale Amministrazione cittadina e denigrato dai nuovi medici che preferiscono andare in strutture ,più qualificate.E’ evidente che la riforma dell’articolo V del 2001 che ha delegato a Regioni e Province Autonome, l’organizzazione e la gestione dei servizi sanitari è stato un fallimento, e l’emergenza Covid, sta solo evidenziato criticità che sapevamo tutti.La salute è un diritto di tutti i cittadini che in egual modo contribuiscono a sostenere la spesa sanitaria che non può essere sperperata per giochi politici ne è tantomeno per garantire la ricchezza di pochi provati.
Riteniamo che oramai l’unica soluzione percorribile sia quella di commissariare la ASL 1 per manifestata incapacità programmatica in questa fase emergenza e ci auguriamo che questa sia la volta buona che cessi la scelta dei direttori delle ASL nominati dai partiti".


ATTIVISTI MOVIMENTO 5 STELLE SULMONA


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :