--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - 'Usare tutti i siti utili per la campagna vaccinale'- Zingaretti:'dimissioni rigettate? Non è previsto, non scompaio'- Il Papa è arrivato a Baghdad. La prima volta per un pontefice - Covid: in Gb forte calo dei casi, 6500 su 863.000 test- PD: Zingaretti, basta stillicidio, mi dimetto da segretario - In crescita la povertà assoluta: Dato record degli ultimi 15 anni-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 1 settembre 2020

SCOCCIA:"IN QUESTA EMERGENZA CHE VEDE LA VALLE PELIGNA COME LA ZONA PIÙ COLPITA, DATO L'ALTO NUMERO DI CONTAGI, MI SAREI ASPETTATA DELLE MISURE PIÙ DECISE E CONCRETE"

SULMONA - "Dopo il mio appello, rivolto alla Giunta regionale, questa mattina finalmente l'assessore Nicoletta Verì è venuta in Valle Peligna a rendersi conto della reale situazione del nostro Territorio.Esprimo, pertanto, la mia soddisfazione per l'incontro a cui io, purtroppo, non ho potuto partecipare in quanto impegnata nei lavori della Seconda  Commissione a L'Aquila.Ma non è importante la presenza, quanto la sostanza!In questa emergenza che vede la Valle Peligna come la zona più colpita, dato l'alto numero di contagi, mi sarei aspettata delle misure più decise e concrete come, ad esempio, l'arrivo del macchinario per processare velocemente i tamponi, al fine di ottimizzare i tempi e consentire di effettuare  un numero maggiore di test giornalieri, il rafforzamento del personale medico e sanitario del Pronto Soccorso e del Dipartimentodi Igiene e Prevenzione e l'adozione di percorsi Covid differenziati all'interno delle strutture Sanitarie. Ma, ahimè, prendo atto che si sta ancora parlando del potenziamento del Pronto Soccorso in piena situazione emergenziale, e, quindi, in clamoroso ritardo.È imbarazzante, inoltre, il silenzio sulla riorganizzazione e potenziamento della rete ospedaliera per emergenza CoVid-19 inviato ed approvato al Ministero, senza passaggio in Consiglio regionale. Secondo tale piano al Presidio Ospedaliero  di Sulmona spetterebbe il misero importo di € 200.000,00 (per il solo potenziamento del Pronto Soccorso) a fronte dei 29 milioni riconosciuti all'Abruzzo.Spero, pertanto, che dopo le tante parole si possa arrivare a vedere qualche fatto in quanto, al di là dei sopralluoghi, le problematiche del settore sanitario sono molteplici e vanno affrontate con urgenza.Abbiamo esplicitato da tempo che, tra le altre cose, occorre:-informatizzare la banca dati Covid, al fine di snellire l'iter burocratico attualmente utilizzato.-provvedere alla somministrazione dei test COVID-19 al personale sanitario, allo scopo di tutelare costantemente il comparto sanitario;-organizzare la gestione degli ingressi nelle Residenze Sanitarie per Anziani;-fornire il nosocomio del macchinario veloce al fine di processare un numero più elevato di tamponi;-lavorare per il rafforzamento del personale del Pronto Soccorso e del Dipartimento di Igiene e Prevenzione.Per la giunta e per i partiti di maggioranza la situazione è assolutamente sotto controllo. A me interessa guardare in faccia i problemi perché è l'unico modo per fare davvero gli interessi di questo territorio"afferma Marianna Scoccia.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :