--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Annuncio di Speranza: 'Entro l'estate vaccinati tutti gli italiani che lo vorranno'- Sanremo, 13,2 milioni e 49.9% per la prima parte del festival- Vincono i Maneskin. Al secondo posto Francesca Michielin e Fedez, al terzo Ermal Meta- Investito per errore da auto padre, muore bimbo di 18 mesi- L'hub vaccinale a Roma: Mattarella visita la Nuvola. 'Teniamo duro, ce la faremo' In vigore il nuovo Dpcm.Lunedì i cambi di 'colore'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

venerdì 25 settembre 2020

"PROPOSTA DENOMINAZIONE DELL’AEROPORTO D‘ABRUZZO AL GENIO AERONAUTICO CORRADINO D’ASCANIO, UN ATTO STORICO"

SULMONA - "Torniamo, dopo diversi mesi di blocco Covid, sul tema che sottoponemmo nel corso della nostra riunione di Ottobre 2019 presso la sede assessorile di Pescara, ai Trasporti, la Proposta di Titolazione dell’Aeroporto d‘Abruzzo all’Ing. Corradino D’Ascanio inventore del volo verticale. E facciamo, inoltre riferimento anche all’incontro avvenuto in Novembre 2019 con le commissioni Lavori Pubblici e Turismo e Cultura del Comune di Pescara nello scorso Novembre 2019, con sul tavolo le opportunità di crescita offerte dal Masterplan all'aeroporto di Pescara, in merito all'allungamento della pista che potrà così essere adeguata ad ospitare voli internazionali. Ci torniamo anche alla luce degli sviluppi e miglioramenti espansivi dello stesso aeroporto affinché possano goderne, a buon diritto, dei vantaggi turistici tutte le aree della regione, proprio in qualità di aeroporto regionale.
Così ci permettiamo di chiedere  un secondo incontro al    Sottosegretario alla Presidenza Regione Abruzzo, competente a Trasporti Pubblici e Infrastrutture, Umberto D’Annuntiis dove si possano aggiornare le riflessioni in merito al tema della Titolazione dell’Aeroporto al Genio Abruzzese ed Universale Ing. Corradino D’Ascanio - a cui è seguita poi un Delibera del Consiglio Comunale di Popoli all’unanimità sostenuta da ben 2600 firme di cittadini di vari centri della regione - e nel contempo affrontare il problema dei trasporti che affligge la nostra area interna del Centro Abruzzo.  
La ns richiesta va vista in funzione integrativa e sinergica con lo sviluppo aereoportuale internazionale e riteniamo sia matura e funzionale utilizzare la figura immagine e di statura internazionale, del Genio Corradino D’Ascanio,  appunto,  e del suo pertinente valore aeronautico.
Sarebbe un ATTO STORICO, simbolico e culturalmente irripetibile, magico e caratterizzante, per tutta la nostra Terra d’Abruzzo rendendo a lui, iniziatore assoluto del volo verticale, inventore e sviluppatore dell’elica a passo variabile e quello della Vespa Piaggio, diffusissima e popolare in ogni angolo del mondo.
Restiamo fiduciosamente in attesa del positivo riscontro dell’Assessore a cui vanno anche i ns auguri  di buon lavoro.                                                                                                                                                                                           
Distinti saluti,
Antonio De Luca Pres. “Ripensiamo il Territorio”
Giovanni Natale   Gruppo Luci su Popoli


 Elenco Benemerenze dell’Ing. Corradino d’Ascanio

1931 Medaglia d’oro dal Ministero dell’Aeronautica
1933 Cavaliere della Corona d’Italia
1950 Medaglia d’oro del Ministero dell’Aeronautica per primati elicottero del 1930
 1950 Medaglia d’oro per record di velocità con Vespa a Monthlery
1957 Medaglia d’oro della Società Piaggio per 25 anni di collaborazione
1958 Stella al Merito del Lavoro del Ministero del Lavoro
1960 Diploma di Benemerenza del C.I.S.I.E.S.P.I. per aver progettato e costruito il primo
elicottero
1961 Medaglia d’oro quale Benemerito della Cultura e dell’Arte del Ministero della Pubblica
Istruzione
1963 Medaglia d’Oro dell’Ente Provinciale del Turismo di Pisa quale cittadino Benemerito
pisano
1964 Medaglia d’oro dell’Associazione Pro–loco di Popoli in segno di riconoscimento per
l’animo informato di virtù pubbliche in favore della natia città
1965 Ala d’onore dei Pionieri d’Aeronautica per la costruzione del primo elicottero che
conquistò nel 1930 i primati internazionali di altezza, durata e distanza
1970 Medaglia d’oro della città di Pisa nel 40° dei record
 1972 Medaglia d’oro premio “Leonardo Fibonacci” della Camera di Commercio di Pisa per
aver ideato e costruito il primo elicottero nel 1930, l’elica a passo variabile nel 1932 la Vespa
e derivati nel 1945
1972 Associazione Arma Aeronautica, Tessera 160 PE Onorario per alte benemerenze
scientifiche nel campo aeronautico
1972 Premio Eco d’oro della R.A.I. TV in onore dell’Ing. D’Ascanio
1972 Medaglia d’oro del Rotary Club di Pescara in onore dell’Ing. D’Ascanio, figlio d’Abruzzo
1973 Medaglia d’argento della città di Parigi in onore dell’inventore del primo elicottero
1973 Medaglia d’oro della Cassa di Risparmio di Pisa per il 125° anno di fondazione
1975 Medaglia d’argento dell’Università di Pisa in occasione del 45° anniversario dei Record
internazionali dell’elicottero conseguiti nel 1930 e del 1° Centenario dell’istituzione a Pisa del
primo anno di applicazione per Ingegneri
1976 Onorificenza di Cavaliere di Gran Croce da parte del Presidente della Repubblica italiana
1977 Targa d’argento del Comune di Milano, quale premio del Museo Nazionale della Scienza
e della Tecnica “Leonardo Da Vinci”
1977 Diploma di Benemerenza e medaglia di Maestro del Lavoro da parte del Comune di
Pisa
1978 Targa d’argento degli Ufficiali dei corsi “Aquila” dell’Accademia Aeronautica
1978 Pergamena dell’Aeroclub di Lucca all’Ing. D’Ascanio quale “Primo nel mondo a far
volare l’elicottero”
1980 Medaglia, riproducente l’elicottero dei primati del 1930, dell’Università di Pisa nella
ricorrenza del 50° anniversario e a riconoscimento del lungo periodo di insegnamento ufficiale
presso la facoltà di Ingegneria.

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :