--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - La campagna vaccinale 'Superata quota 15 milioni di somministrazioni'- Sileri: 'Presto per levare coprifuoco ma riaperture irreversibili'- Domani 7 milioni a scuola: Si lavora al nuovo decreto- L'ultimo saluto a Filippo: Un minuto di silenzio in Gb- Open Arms. Salvini rinviato a giudizio: 'Scelta dal sapore politico'-

news

PRIMO PIANO

INCIDENTE STRADALE SULLA SS 17, DUE LE AUTO COINVOLTE

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 16 settembre 2020

MANCATO UTILIZZO REPARTINO PENITENZIARIO OSPEDALE CIVILE DI SULMONA: MAURO NARDELLA( UIL) CHIEDE LA SOSPENSIONE DEI RICOVERI DEI DETENUTI

SULMONA - "Sono passati molti mesi dall’inaugurazione del nuovo repartino penitenziario realizzato presso l’ospedale di Sulmona ma ad oggi lo stesso risulta essere stato mai utilizzato.Tutti i piantonamenti dei detenuti ristretti presso il carcere di massima sicurezza di Sulmona e consequenziali ai loro ricoveri, o sono stati effettuati altrove in appositi reparti attrezzati  ( vedasi nosocomi di L’Aquila, Pescara e Chieti) oppure, così come avvenuto recentemente, in quasi promiscuità con altri degenti, direttamente in corsia presso l’ospedale cittadino. Le motivazioni del  non impiego del reparto blindato sarebbero diverse e vanno dalle insindacabili motivazioni sanitarie alla mancanta attivazione del reparto di lungodegenza all’interno del quale il repartino stesso insiste.Certo è che il non utilizzo di un settore penitenziario ospedaliero con tanto di struttura blindata ad esso dedicata, porta come logica conseguenza il fatto che è risultato del tutto inutile averlo realizzato e per di più  con tanto di spesa annessa e connessa.Oggi, tra l’altro,  lo è men che meno atteso che, in luogo della lungo degenza, la corsia dove risulta ubicato il reparto blindato è stata riservata all’area grigia deputata ad ospitare pazienti in attesa del riscontro dei tamponi ex covid 19 e quindi con i limiti imposti dalla conseguente ermeticità dell’area stessa.Il mancato utilizzo di un presidio blindato porta ovviamente a diversi inconvenienti che vanno dal disagio provato dagli altri pazienti, attesa la presenza di personale armato,ovvero dei detenuti quando gli stessi vengono allocati direttamente in corsia, al forte stress per il personale derivante proprio dalla mancanza di un area protetta capace di far effettuare il servizio con maggior, seppur relativa, tranquillità.La Uil che per molti anni si è molto battuta per la realizzazione di un presidio idoneo chiede la sospensione di tutti i prossimi ed eventuali ricoveri di detenuti provenienti dal carcere di Piazzale Vittime del Dovere.Il tutto fino a quando non sarà chiarita la posizione circa l’utilizzo effettivo del repartino penitenziario e, soprattutto, solo quando la garanzia della sicurezza del luogo ove effettuare il piantonamento sia tale da non ingenerare, come detto prima, stress e disagi".


Il Segretario Generale Territoriale UIL PA P.P. L’Aquila
Mauro Nardella

 
Prot. 52/2020
Al Sig. Direttore della C.R.Sulmona
E, p.c. al Sig. Provveditore dell’Amministrazione Penitenziaria LAM
Dr. Carmelo Cantone
Al Segretario Generale UIL PA Polizia Penitenziaria Abruzzo
Sig. Ruggero Di Giovanni

Oggetto: Sospensione riccoveri Ospedale Civile di Sulmona.
In conseguenza della mancata attivazione della procedura dei ricoveri dei detenuti presso il repartino
penitenziario ospedaliero e per motivi ufficiali che sarebbe utile conoscere;
 atteso che la corsia presso la quale insiste la struttura blindata deputata allo scopo risulta essere occupata dalla c.d. “Area Grigia” deputata ad ospitare paziente in attesa dell’esito dei tamponi ex covid-19; considerato che risulta alquanto disagevole, e per gli ovvi motivi che la S.V. potrà facilmente intuire, ricoverare i detenuti in condizioni di quasi promiscuità con altri pazienti che con il mondo penitenziario non hanno nulla a che vedere;
 in attesa di certificazioni di ordine amministrativo provenienti dall’area della Direzione Sanitaria del locale nosocomio e riguardanti la chiara disponibilità del locale presidio penitenziario ospedaliero ad ospitare detenuti in regime di ricovero;
SI CHIEDE
L’immediata sospensione di tutti i ricoveri di detenuti provenienti dalla Casa Reclusione di Sulmona ed il loro dirottamento presso ospedali civili dotati di idoneo reparto blindato.
Distinti saluti.
Il Segretario Generale Territoriale UIL PA P.P. L’Aquila
Mauro Nardella


Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :