--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Il Cts valuta nuove misure: Ipotesi zone rosse più rigide- Superati i 100mila morti 318 le vittime in 24 ore- Videomessaggio di Draghi: 'Accelerare sui vaccini, scelte meditate ma rapide'-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

martedì 11 agosto 2020

“NON SIAMO SU SCHERZI A PARTE … MA SU SCHERZI A SULMONA”

SULMONA - "In queste ore diversi contribuenti stanno ricevendo dalla SOGET (società di Gestione Entrate e Tributi) una pec avente il seguente oggetto: NOTIFICA atti di riscossione.Per meglio chiarire ciò che andremo ad esporre precisiamo che, a tutt’oggi, nessun contribuente della città ha ricevuto gli avvisi di pagamento per il tributo TARI relativo all’anno 2020.Il testo di tale missiva riporta “Egregio Contribuente in allegato alla presente.Le
notifichiamo i seguenti atti di riscossione che alla data della presente non risultano ancora pagati: 1. Avviso n. …”COME è possibile confondere una notifica con un avviso di pagamento inviato probabilmente in ritardo ed utilizzare una pec per l’invio dell’atto al contribuente che non ha dato il suo previsto assenso ?Forse per assicurarsi maggiori introiti per spese postali non sostenute o altro ?
In questo periodo il Governo Italiano ha assunto, per non far torto a nessuno e non
evidenziare le divisioni interne, una posizione di equidistanza tra Governo U.S.A. e Governo Cinese
sulla controversia 5G e Huawei.Il comune di Sulmona, invece, sembra aver assunto una posizione pro Governo Cinese.“Non siamo su scherzi a parte … ma su scherzi a Sulmona”.
Chi ha ricevuto tale pec ha notato che le prime tre pagine sono scritte in lingua italiana la
quarta e quinta pagina sono illeggibili avendo un contenuto composto da una serie di caratteri e
segni sovrapposti al punto di sembrare un testo cinese.Infine il modello F24 allegato alla stessa Pec, per il versamento della prima e seconda rata, sono incompleti per mancanza della data e luogo di nascita, del sesso e della provincia del contribuente.
Tutto ciò premesso si invitano Le SS.LL. a disporre l’immediata rettifica degli atti
sopracitati e, contestualmente, vietare l’invio a mezzo e-mail o pec a quel contribuente che non ha
fornito il consenso a tale tipo di trasmissione vigilando sul servizio affidato che già non pochi
problemi sta arrecando all’utenza per la sua improvvida dislocazione fuori dal palazzo comunale ed
in zona periferica priva di collegamento con mezzi pubblici".

Al Sindaco dr.ssa Annamaria Casini
All’Assessore dott. Stefano Mariani
Al Responsabile del Settore Entrate Tributarie dr.ssa Nunzia Buccilli


IL PRESIDENTE

Gaetano Rocco Pagone

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :