--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Da Roma a Milano strade piene: Folla nei centri delle città- La Sardegna in zona bianca, 2 regioni rosse e 3 arancio- Eros e nozze, a Pompei ritrovato un carro mai visto- Verso l'arancione le Marche, il Piemonte e la Lombardia-

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

mercoledì 1 luglio 2020

"UN PICCOLO PASSO PER L’AMMINISTRAZIONE, UN GRANDE PASSO PER SULMONA"

SULMONA - "Non possiamo che essere felici e soddisfatti, finalmente a Sulmona si partirà con la pedonalizzazione dell’intero Corso Ovidio, tutti i giorni dalle 0 alle 24.
Lo scorso 4 maggio abbiamo inviato all’amministrazione un documento, sottoscritto da oltre
cinquanta associazioni e attività, contenente 10 punti per ripartire. Una delle richieste era proprio
la chiusura del centro storico dalle 0 alle 24, ma sinceramente non credevamo che ci saremmo
arrivati e ora diamo atto all’amministrazione di aver avuto il coraggio, attuando questo
provvedimento, di provare a cambiare qualcosa e di affrontare le inevitabili polemiche che già si
sono scatenate, ancora prima dell’entrata in vigore della delibera.
Quella della pedonalizzazione
del centro storico è una storia che si trascina dalla notte dei tempi, anche noi qualche anno fa abbiamo raccolto molte firme a favore, ma soprattutto abbiamo sempre parlato con le persone, residenti e no, commercianti, turisti, scoprendo che in fondo la maggioranza era favorevole ma che uno zoccolo duro di oppositori impediva in qualche modo la sua realizzazione.
Piano piano lo zoccolo duro si sta sciogliendo anche se rimangono alcune anacronistiche posizioni
ancora attaccate come cozze al vecchio modo di pensare e che non danno soluzioni alternative se
non quella di non cambiare nulla.
Ci teniamo a precisare però che per noi questo non è un punto di arrivo, ma l’inizio di una nuova
fase per Sulmona e chiediamo al Sindaco e alla Giunta quale progetto hanno in mente per la
nostra città. Perché una cosa è certa, non basta la pedonalizzazione a farci uscire dalla situazione
di stallo in cui siamo precipitati. Servono idee, progetti, investimenti, serve il coinvolgimento di
tutte le energie positive che pure esistono e la capacità di convogliarle verso un obbiettivo
comune, altrimenti questa resterà solo un’occasione perduta.
Noi approfittiamo ora per lanciare il prossimo step, il prossimo piccolo-grande passo per Sulmona:
la liberazione di piazza Garibaldi dalla schiavitù delle auto in transito e in sosta.
Siamo consapevoli che è un obbiettivo ambizioso ma sappiamo anche che tantissime persone
sarebbero favorevoli, è necessario un progetto e molto amore e piazza Garibaldi tornerà ad essere
quella che è, una delle più grandi e belle piazze d’Italia e non un parcheggio.
Per il momento comunque riappropriamoci dello spazio per troppo tempo usurpato dalle auto,
cominciamo a riscoprire la bellezza che è intorno a noi e lavoriamo tutti insieme perché alla fine di
questo periodo di sperimentazione nessuno desideri ritornare indietro.
Con l’augurio di mille e mille passi in giro per la città"

Bicincontriamoci

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :