ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Ebbero una "condotta incauta", sentenza choc per sette morti del terremoto dell'Aquila- Mario Cerciello, concessi i domiciliari a Hjorth: andrà dalla nonna al mare- Usa 2024, la direttrice del Secret Service: "Abbiamo agito rapidamente"- L'omicidio di Giulia Cecchettin, il 23 settembre processo a Filippo Turetta-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Sentenza choc per sisma L'Aquila, morte colpa di 7 giovani - Avvisi fiscali post-termini con proroga Covid, proteste utenti- Abruzzo ancora nella morsa del caldo, sfiorati i 43 gradi -

Sport News

# SPORT # Calcio: parte il ritiro del Pescara, lascia il ds Delli Carri- La Spagna campione Europa 2024, battuta l'Inghilterra 2 - 1 - Calcio: il Pescara ufficializza il tecnico Baldini-

IN PRIMO PIANO

REGIONE: CONSEGNATO A MARSILIO DALLA PRO LOCO DI SAN SALVO IL NUOVO STEMMA FATTO ALL'UNCINETTO

PESCARA - " Il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, e l'assessore allle Attività produttive, Tiziana Magnacca, questo...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

giovedì 13 giugno 2024

L’AQUILA, AIDS: RIVOLUZIONE MODALITÂ ASSUNZIONE TERAPIA. UN’INIEZIONE OGNI DUE MESI AL POSTO DELLA COMPRESSA GIORNALIERA

L'AQUILA - "Il nuovo approccio, approvato di recente in Italia, che riduce i costi, viene già praticato dal reparto di malattie infettive dell’ospedale San Salvatore, diretto dal prof. Grimaldi. Una somministrazione per via intramuscolare ogni due mesi al posto della compressa da assumere tutti i giorni: è la nuova, rivoluzionaria terapia contro l’Hiv (Aids), approvata di recente in Italia e ora disponibile anche all’ospedale di L’Aquila. Un approccio completamente diverso dalle terapie orali abitualmente seguite che permette di evitare al paziente, affetto da Hiv, lo stress di doversi ricordare di prendere la compressa ogni giorno.  Il reparto di malattie infettive del San Salvatore, diretto dal prof. Alessandro Grimaldi, ha già iniziato la nuova modalità di terapia, detta ‘long acting’, a favore dei soggetti che rispondono ai requisiti della prescrizione. L’introduzione della somministrazione per via intramuscolare, che consente anche di ridurre sensibilmente i costi, rientra nelle azioni di costante miglioramento di cure e assistenza portate avanti dalla direzione aziendale guidata dal Manager Ferdinando Romano.
La soluzione intramuscolare consiste nella combinazione cabotegravir+rilpivirina  e va somministrata, come detto, ogni 8 settimane, azzerando il rischio di dimenticare la compressa giornaliera contro la carica virale.
“L’accesso a questa terapia”, spiega Grimaldi, “rappresenta il primo prodotto del suo genere e una svolta nella terapia dell’infezione da HIV. Una prova ulteriore di attenzione verso le malattie sessualmente trasmissibili che si aggiunge all’incremento di visite dedicate allo screening e al trattamento di queste patologie all’ospedale aquilano”
Per informazioni, si può contattare l’ambulatorio di malattie infettive dell’ospedale di L’Aquila, dal lunedì al sabato, dalle ore 11 alle 13, al numero 0862-368511.





Nessun commento: