ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Turbolenze su un volo Singapore Airlines, un morto e 40 feriti- A Pozzuoli sgomberati 13 edifici. Evacuato il carcere femminile- Campi Flegrei: in tanti rientrano a casa dopo una notte in strada - Il procuratore capo dell'Aia chiede il mandato d'arresto per Netanyahu e i leader di Hamas- Teheran apre un'inchiesta sullo schianto dell'elicottero -

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA L'Aquila si prepara ad accogliere lo show acrobatico delle Frecce Tricolori, lo spettacolo che accenderà il cielo aquilano nel fine settimana del 25 e 26 maggio- Confindustria Abruzzo, serve la proroga per Decontribuzione Sud- Renzi, comunali a Pescara? Giochiamo sempre per vincere -

Sport News

# SPORT # Sulmona Futsal batte Cures 6 - 2 nell'andata della seminfinale - Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

"DAL CONVEGNO IDEE E OBIETTIVI NUOVI SI PASSI ALLA STAGIONE DEL FARE"

CASTELVECCHIO SUBEQUO  - “ Dall'incontro di sabato sono arrivate nuove idee e nuovi obiettivi, ma occorre cambiare marcia. Alla stagione...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

giovedì 16 maggio 2024

"PER IL LAVORO CI METTO LA FIRMA REFERENDUM POPOLARI 2025"


SULMONA - "Il lavoro in Italia è troppo precario e i salari sono troppo bassi.Tre persone al giorno muoiono lavorando.Per realizzare il massimo profitto possibile appalti, subappalti, finte cooperative, esternalizzazioni di attività sono diventati normali modelli organizzativi di ogni azienda privata e pubblica.Il frutto di vent’anni di leggi sbagliate è un netto peggioramento delle condizioni di vita e di lavoro delle persone che per vivere devono lavorare. Il lavoro deve essere tutelato perché è un diritto costituzionale. Deve essere sicuro perché di lavoro si deve vivere e non morire. Deve essere dignitoso e perciò ben retribuito. Deve essere stabile perché la precarietà è una perdita di libertà.
Per questo ti chiediamo di firmare per poter poi cancellare attraverso il referendum, promosso dalla CGIL, alcune di queste leggi sbagliate.
⦁    Il primo quesito riguarda la cancellazione delle norme del Jobs Act che consentono alle imprese di non reintegrare una lavoratrice o un lavoratore licenziata/o in modo illegittimo nel caso sia stato assunto dopo il 2015.
⦁    Il secondo quesito riguarda la cancellazione del tetto massimo dell’indennizzo in caso di licenziamento illegittimo nelle piccole aziende, affinché sia il giudice a determinare il giusto risarcimento senza alcun limite.
⦁    Il terzo quesito riguarda la cancellazione della liberalizzazione dei contratti a termine per limitare l’utilizzo a causali specifiche e temporanee
⦁    Il quarto quesito riguarda la cancellazione della norma che esclude la responsabilità solidale delle aziende committenti nell’appalto e nel subappalto, in caso di infortunio e malattia professionale della lavoratrice o del lavoratore.
Per la raccolta firme la Lega SPI-CGIL Area Peligna ha organizzato dei banchetti che si terranno nei seguenti giorni e località:
⦁    Pratola Peligna 17 maggio, dalle ore 9,30 in Piazza Garibaldi;
⦁    Raiano 19 maggio, dalle ore 9,30 nei pressi di Piazza Umberto Postiglione;
⦁    Sulmona 25 maggio, dalle ore 9,30 in Piazza del Carmine;
⦁    Sulmona 5 giugno, dalle ore 9,30 in Piazza del Carmine

Mettiamoci la firma"

LEGA SPI-CGIL AREA PELIGNA


Nessun commento: