ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Onu: 'Inaccettabile' l'attacco al megastore di Kharkiv. I morti sono almeno 11 - Meloni lancia 'teleMeloni', nuovo duello con Schlein - Trovato morto in auto il marito dell'eurodeputata Donato. Lei: "Hanno ucciso Angelo"- Muore investito da mezzo pesante all'Air show L'Aquila -

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Air Show annullato dopo la tragedia all'Aeroporto dei Parchi - Cartoons on the Bay, a Pescara 300 opere da 50 Paesi - "Marathon degli Stazzi", torna la gara di bike tra i rifugi-

Sport News

# SPORT # Skyrace del Mammut, vincono Forconi e Pallini nella 21km - Sulmona Futsal batte Cures 6 - 2 nell'andata della seminfinale - Il Napoli in ritiro a Castel di Sangro dal 25 luglio-

IN PRIMO PIANO

SULMONA: "I CITTADINI SEQUESTRANO IL CANTIERE "ABUSIVO" DELLA SNAM"

SULMONA VIDEO - " Dopo 15 mesi di inerzia delle autorità preposte sono i cittadini a far rispettare la legalità. Le denunce e le mani...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

giovedì 16 maggio 2024

ALBERTO BAGNAI (COMMISSIONE ENTI GESTORI) SU PREVIDENZA COMPLEMENTARE: “L’AUSTERITÀ HA COMPROMESSO LA SOSTENIBILITÀ DEL PRIMO PILASTRO E LO SVILUPPO DEL TERZO”


ROMA - “La crescita dei fondi pensione è un elemento imprescindibile per lo sviluppo dei mercati capitali, ma le caratteristiche strutturali del primo pilastro, in particolare le aliquote contributive elevate, comprimono lo sviluppo del secondo pilastro". Lo ha affermato il Presidente della Commissione di controllo sull’attività degli Enti Gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale, Alberto Bagnai, questa mattina, a Palazzo San Macuto, in occasione dell’audizione dei rappresentanti di Assogestioni, in merito all'indagine conoscitiva sull'equilibrio e i risultati delle gestioni del settore previdenziale allargato, con particolare riguardo alla transizione demografica, all'evoluzione del mondo delle professioni, e alle tendenze del welfare integrativo.“Il monte contributivo ha subito una flessione”, ha spiegato Bagnai, “strettamente correlata a quella del monte retributivo. Questo ci fa tornare in mente le parole del Presidente Draghi di un mese fa quando, nel suo discorso a La Hulpe, ha confessato che «la risposta europea alla crisi di competitività è stata quella di riguadagnare competitività di prezzo tagliando i costi salariali>>, comprimendo di fatto le retribuzioni”."L'ultimo report Ambrosetti”, ha concluso Bagnai, “mette in evidenza come non si possa sviluppare un mercato di fondi pensione robusto perché le giovani generazioni scontano un grosso vincolo di liquidità, oltre ad un elevato livello di incertezza nel futuro determinato dalla precarietà. Sullo sfondo, quindi, abbiamo un gigantesco problema, considerando che l'austerità ha compromesso non solo la sostenibilità del primo pilastro, ma anche lo sviluppo del terzo pilastro".

Nessun commento: