ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Sit-in per i due studenti arrestati. Sciopero della fame e incatenati, cresce la protesta alla Sapienza- Usa: "La risposta di Israele sarà un attacco limitato in Iran"- Teheran avverte Israele: "Pronti ad usare un'arma mai utilizzata"- Draghi: "Proporrò un cambiamento radicale per l'Unione europea"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Accorpamento classi: Fdi, norma per evitarlo è stata introdotta e il Pd votò contro - Stazioni del territorio,Popoli-Vittorito diventa hub dei servizi - Rischio pluriclasse a Caramanico Terme, scoppia la protesta-

Sport News

# SPORT # Risultati calcio a 5 SULMONA FUTSAL BATTE SAN MARZANO E CHIUDE AL 2° POSTO, PLAYOFF COL TERZIGNO

IN PRIMO PIANO

PREMIO “GILBERTO MALVESTUTO” SECONDA EDIZIONE, CERIMONIA DI PREMIAZIONE

SULMONA - "Un uomo che ha fatto la storia di questa città e quella dell’Italia intera, insieme ai partigiani della Brigata Maiella, las...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

giovedì 14 marzo 2024

NAVELLI: STUDENTESSA CAMPIONE DI MATEMATICA


NAVELLI- “Siamo orgogliosi dell’ottimo risultato raggiunto dalla nostra studentessa nell’ambito dei Giochi Matematici del Mediterraneo”, a dirlo è il sindaco di Navelli, Paolo Federico, parlando dell’alunna Abreu Di Scipio Gabriela Katerina della classe V della scuola primaria dell’Istituto Comprensivo di Navelli. La giovanissima, residente a Collepietro e frequentante la scuola di Navelli, è arrivata prima nella sua categoria ai giochi Matematici del Mediterraneo. “Il risultato  - ha proseguito il primo cittadino - le consentirà di accedere alla finale nazionale della XIV edizione in programma il prossimo 19 maggio 2024 a Palermo. Mi complimento con la giovane studentessa, i docenti e tutti coloro che hanno contribuito a questo successo. Non ci resta che augurarle un grande in bocca al lupo per la finale di Palermo. Inoltre, voglio sottolineare come risultati di questo tipo dimostrino la validità dei piccoli istituti scolastici come il nostro, dove le classi poco numerose  consentono agli insegnanti di stabilire un rapporto diretto con gli alunni, in favore di un migliore apprendimento e di un ambiente attento che consente  di mettere in risalto le qualità di tutti gli studenti”.

Nessun commento: