ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Sit-in per i due studenti arrestati. Sciopero della fame e incatenati, cresce la protesta alla Sapienza- Usa: "La risposta di Israele sarà un attacco limitato in Iran"- Teheran avverte Israele: "Pronti ad usare un'arma mai utilizzata"- Draghi: "Proporrò un cambiamento radicale per l'Unione europea"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Accorpamento classi: Fdi, norma per evitarlo è stata introdotta e il Pd votò contro - Stazioni del territorio,Popoli-Vittorito diventa hub dei servizi - Rischio pluriclasse a Caramanico Terme, scoppia la protesta-

Sport News

# SPORT # Risultati calcio a 5 SULMONA FUTSAL BATTE SAN MARZANO E CHIUDE AL 2° POSTO, PLAYOFF COL TERZIGNO

IN PRIMO PIANO

PREMIO “GILBERTO MALVESTUTO” SECONDA EDIZIONE, CERIMONIA DI PREMIAZIONE

SULMONA - "Un uomo che ha fatto la storia di questa città e quella dell’Italia intera, insieme ai partigiani della Brigata Maiella, las...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

giovedì 7 marzo 2024

L’AQUILA: LA CHIRURGIA ROBOTICA DELLA TIROIDE DEL SAN SALVATORE TRA I CENTRI ITALIANI DI ALTA SPECIALIZZAZIONE


L’AQUILA -"L’Aquila nel ristretto numero dei centri italiani della chirurgia della tiroide praticata col robot. La Unità Operativa Complessa di Chirurgia, diretta dal dott. Roberto Vicentini, la prima in Abruzzo a trattare patologie della tiroide col braccio robotico, consolida la propria posizione nella specialità anche a livello nazionale. “La direzione aziendale guidata dal Manager Ferdinando Romano, “dichiara Vicentini, “mettendoci a disposizione il secondo robot, ci ha consentito di sviluppare tutte le nostre potenzialità e di compiere su 21 interventi dall’inizio dell’anno ben sei sulla tiroide, imponendoci all’attenzione di pazienti residenti in altre province e Regioni che ora chiedono di essere assistiti da noi. Così, mentre in passato una quota significativa di mobilità passiva riguardava gli interventi di chirurgia tiroidea mininvasiva, soprattutto verso la regione Lazio, ora con questa avveduta strategia della Direzione Aziendale con investimenti in tecnologia e formazione professionale non solo si produrrà una inversione di tendenza ma il San Salvatore diventerà certamente un polo attrattivo per le altre regioni del centro Italia”
Operare la tiroide col robot  garantisce grande precisione e mini invasività e consente di limitare o eliminare del tutto i danni estetici che di solito si accompagnano a questo tipo di operazione. L’ospedale di L’Aquila in poche settimane è diventato un polo di attrazione per utenti da altre regioni, dal momento che attualmente, in Italia, la tiroide viene trattata con robot solo da strutture d’eccellenza come Modena e Pisa. Dall’ospedale di Baggiovara, in provincia di Modena, in virtù di una collaborazione avviata con le dott.sse Micaela Piccoli e Barbara Mullineris, sono state poste le basi per assicurare la formazione dei chirurghi aquilani nell’uso del robot e per dare un forte impulso all’attività che in pochi mesi ha portato a risultati importanti. Tra l’altro, la recente messa a disposizione del secondo robot chirurgico, da parte della direzione Asl, ha permesso di incentivare ulteriormente la formazione di nuovi chirurghi, ponendo le basi per la nascita di una seconda generazione di operatori della robotica.
La ‘squadra’ della Unità Operativa Complessa di L’Aquila, oltre al direttore Vicentini, comprende Federico Sista, Massimo De Benedictis, Daniele Centi, Luigi Bonanni, Pasqualino Favoriti e Ilaria Angelone.  Un team che è affiancato dall’indispensabile supporto degli anestesisti".

Nessun commento: