ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Sinner batte Rune in tre set e va in semifinale a Montecarlo, domani affronterà Tsitsipas- Chiusa l'A1 per un tir a fuoco, undici chilometri di coda- Chiusa altra indagine su Daniela Santanchè, "falso in bilancio"- Mattarella: "Università libere, anche nel dissenso al potere"- A Suviana recuperato il corpo dell'ultimo disperso- Addio a O.J. Simpson, stella del football travolta dagli scandali- M5s esce dalla giunta in Puglia, Conte: "Rimettiamo le deleghe"-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Montesilvano:Tragico schianto, con l'auto contro un muro di cemento: morti due giovani- Crac Naiadi da 7 milioni a Pescara, chieste tre condanne- Abruzzo, i cuccioli dell'orsa Amarena escono dal letargo -

Sport News

# SPORT # Risultati calcio a 5 SULMONA FUTSAL BATTE 4 - 2 JUNIOR DOMITIA E CONSOLIDA IL 2° POSTO

IN PRIMO PIANO

GIRO D’ABRUZZO 2024: A PAVEL SIVAKOV L’ULTIMA TAPPA, ALEXEY LUTSENKO TRIONFA NELLA CLASSIFICA GENERALE

L'AQUILA - " L’UAE Emirates trova il secondo successo parziale al Giro d’Abruzzo 2024, ma non riesce a conquistare la classifica ge...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

venerdì 23 febbraio 2024

CARCERI: "SU AFFETTIVITÀ E TELEFONATE DETENUTI SERVE SUBITO CONFRONTO"


ROMA - “Il tema riproposto dalla sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato l’incostituzionalità dell’ordinamento penitenziario nella parte in cui non prevede che i detenuti possano effettuare colloqui senza il controllo a vista al fine di esercitare il diritto all’affettività, ivi compresa la sessualità, e le dichiarazioni del Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, Giovanni Russo, che ha annunciato una sperimentazione in tal senso, sono molto preoccupanti per le ripercussioni sul carico di lavoro della Polizia penitenziaria e su quel che rimane della sicurezza carceraria. A ciò si uniscano le dichiarazioni del Ministro della Giustizia, Carlo Nordio, e dello stesso Capo del DAP circa l’ampliamento del numero delle telefonate per i ristretti o, addirittura, la loro ‘liberalizzazione’ di diritto, atteso che quella di fatto è già in essere per via delle migliaia di telefoni cellulari fraudolentemente introdotti in carcere, e il quadro si fa ancora più complesso e di portata devastante”.


Nessun commento: