ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Spari sulla folla in fila per gli aiuti a Gaza, 112 morti. Usa: "incidente grave"- Donna uccisa in Veneto: il corpo nel fiume è del marito femminicida- Piantedosi: "Niente processi sommari alle forze di polizia"- Meloni: "Pericoloso togliere il sostegno alla polizia". Solidarietà di Mattarella agli agenti aggrediti - Regionali, accordo nel Centrodestra su Bardi, Tesei e Cirio-

news

ULTIM'ORA DALLA REGIONE

ULTIM'ORA Da 18 ore sul balcone minaccia suicidio, trattativa prosegue- Lega, ferrovia Roma-Pescara garantita dal Mit di Salvini - "Conto Negli Appalti", gare meno impervie per le micro imprese- Verifiche dell'Antimafia su due candidati in Abruzzo -

Sport News

# SPORT # Calcio Capello-Ovidiana Sulmona 1-3 (Palestini. Braghini, Kalnins) Sesto Campano-Castel di Sangro 4-2 Popoli-Villa Sant Angelo 1-5 Valle Peligna-Ortigia 3-2 (Pizzola, Silvestri, Liberato) Morronese-Goriano Sicoli 1-0 (Zappa F.) Roccacasale-Montereale 3-0 (Gerosolimo, Pacella, Forcucci). Pro Tirino-Pratola 4-3 Terza categoria un turno di riposo Calcio a 5 Sulmona Futsal-Casagiove 6-3 Superaequum-Lisciani Teramo 7-4 Atletico Vittorito-Scanno 4-4 Centro storico-Castelvecchio B. 2-3 Dynamica-Nerostellati 4-3 Sp. Club Villalago-Teate 3-2

IN PRIMO PIANO

PRATOLA: APPROVATA LA DELIBERA. IMMOBILE LE SPINELLE ALLA PROTEZIONE CIVILE

PRATOLA - " Un altro passo importantissimo per il Polo di Protezione Civile del Centro Sud Italia dell’ANA. Approvata la delibera con c...

TOP NEWS

TOP NEWS REGIONE ABRUZZO

FACEBOOK LIVE CENTROABRUZZONEWS

giovedì 23 novembre 2023

IL CENTRO ANTIVIOLENZA “DONNA” DI CASTEL DI SANGRO CELEBRA LA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

CASTEL DI SANGRO - "Il pomeriggio di sabato 25 novembre è prevista in città la proiezione del docufilm “La Casa Viola”. Sabato 25 novembre 2023, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, alle ore 17:00 presso i Locali Polifunzionali Comunali di Piazza Plebiscito a Castel di Sangro, si terrà la proiezione del docufilm “La Casa Viola” di Francesco Calandra e Maria Grazia Liguori (GarageLab 2023).L’iniziativa – a ingresso libero – è organizzata dal Comune di Castel di Sangro, dal Centro Antiviolenza “Donna” e dalla Horizon Service Società Cooperativa al fine di promuovere il CAV cittadino e gli sportelli territoriali promossi dall’ECAD n. 6 nei comuni di Pescasseroli, Pescocostanzo e Scontrone, rafforzare la rete di supporto alle donne vittime di violenza e sensibilizzare la popolazione circa il fenomeno della violenza di genere e della violenza assistita sui minori.Nel documentario vengono narrate le storie delle donne vittime di violenza fuggite dal proprio domicilio per vivere il proprio percorso di uscita dalla violenza e di recupero dell’autonomia nella Casa Viola (da qui il titolo del doc), una dimora protetta per donne vittime di violenza. Queste donne sono fuggite per sé stesse e per i loro figli, per insegnare loro che esiste un altro modo di amare. È una storia di sorellanza, di scoperta di non essere sole e di potercela fare: con sapienza antica, professioniste e volontarie dei Centri Antiviolenza aiutano altre donne a ritessere la trama di un nuovo destino.

La visione del documentario sarà seguita da un dibattito al quale interverranno l’Assessora alle Politiche Sociali e l’Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Castel di Sangro, Raffaella Dell’Erede ed Enia Acconcia; la Presidente del Consiglio Comunale cittadino, Anna Rita Cimini; i registi Francesco Calandra e Maria Grazia Liguori; le operatrici del Centro Antiviolenza “Donna” di Castel di Sangro Laura Di Nicola, Sara Antonucci e Giulia Berardini; il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Castel di Sangro Giuseppe Testa. A moderare l’incontro ci sarà la giornalista e scrittrice Sonia Paglia.



“La sfida più grande de La Casa Viola è stata quella di non poter filmare i volti delle donne sotto protezione e, conseguentemente, di creare immagini di gesti e oggetti che portassero con sé il significato dei più diversi stati emotivi, dichiara il regista Francesco Calandra. Quello che volevamo raccontare è il doloroso e coraggioso processo di rinascita e ricostruzione che avviene quando una donna prende il controllo della propria vita e sfugge al suo aggressore. La storia è stata costruita con le donne stesse, che hanno partecipato con un intento unanime: far arrivare al maggior numero di donne il messaggio che una vita libera dalla violenza è possibile. È con questo stesso spirito che lo presentiamo”.

“Sentiamo la necessità di moltiplicare gli impegni nelle attività di informazione e sensibilizzazione perché la conoscenza è lo strumento più efficace per sradicare il fenomeno e costruire una comunità libera dalla violenza. Per questo abbiamo ideato questa forte iniziativa a cui seguirà un secondo appuntamento giovedì 7 dicembre 2023 al Teatro “F.P. Tosti” con lo spettacolo teatrale “La sala d’attesa” che pubblicizzeremo più avanti".


    
    
    

  

Nessun commento: