---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Blitz dei Nas nei parchi acquatici, il 28% è irregolare- Renzi-Calenda, accordo fatto tra Iv e Azione. Raggi: 'Il mio no è per le future alleanze'- Vaiolo scimmie: Oms, 6.217 casi nell'ultima settimana, +19%- Indagine sul fisco, Trump non risponde- Corea del Nord, Kim dichiara una 'eclatante vittoria' sul Covid-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - SULMONA : Giostra Cavalleresca - 1^ Giornata

martedì 26 luglio 2022

PRIMO PREMIO DI POESIA DIALETTALE " ANNA DE LUCA"

FRANCAVILLA - "Si terrà domenica 31 luglio alle 19.30, presso l'associazione nautica Il Libeccio a Francavilla, la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Anna De Luca, fortemente voluto dalla famiglia della poetessa dialettale francavillese recentemente scomparsa e patrocinata dal Libeccio, presieduto da Ernesto D'Onofrio, e dall'associazione Irdiestinazionearte nell'ambito del Francavilla Urban Festival. A presiedere il premio il critico d'arte e letterario Massimo Pasqualone, che comunica i nominativi dei vincitori delle due sezioni, dialetto e francavillesità e traccia un ricordo della compianta poetessa: "Mi sono avvicinato alla poesia di Anna De Luca da giovane studioso di poesia dialettale abruzzese con la lettura di Ricciardelle del 1981 per i tipi di Marino Solfanelli  e con le illustrazioni interne della figlia Silvia Di Quinzio ed in copertina una grafica di Vito Giovannelli e di Come ccente lumine. Poesie in dialetto abruzzese del 1992, sempre per i tipi di Marino Solfanelli Editore e con la copertina della figlia Silvia.

Nel primo volume, l’acume critico di Michele Ursini metteva in luce la portata e la potenza del dialetto di Anna De Luca: “ Usa un dialetto fresco, spontaneo, libero da ogni patina culturale, sgombra da ogni velleità di ricerca lessicale e di recupero linguistico, a volte sorprendente per certe tipiche e belle espressioni familiari abruzzesi fortemente icastiche”- scriveva il grande magister teatino.

E quella caratteristica è rimasta anche nella seconda raccolta, con la presentazione di Umberto Russo, magister francavillese, che sottolineava come “Anna De Luca non si rassegna a perdere questo suo tesoro fatto di momenti felici e di apprensioni, di abbandoni sentimentali e di ragionamenti sull’esperienza quotidiana. Li traduce perciò in brevi componimenti in dialetto, che fissano un paesaggio o disegnano una figura, condensano un sogno o rivelano una passione”.


Per la sezione dialetto- continua Pasqualone-  verranno premiati Camillo e Vincenzo Coccione, Angelo Iocco, Mario Di Berardino, Ireneo Gabriele Recchia, Luciano Flamminio, Antonio Potere, Rocco Nubile, l'associazione teatrale Je Concetramènte, Alberto Lamorgese, Antonio Paolini, Ambra Porreca, Flavio Tursini, Antonio Frattale, Licaicpollone, Stefano Baldinu, Giovambattista Pitoni, Tommaso Di Mascio.

Per la sezione francavillesità : Francesco, Catucci, Luigi Patricelli, 

 Camillo Paolini, don Roberto Antonucci, il luogotenente  Davide Di Sciullo, Gaetano Marinelli, 

 Antonio D'Onofrio,  Rocco Rapino,  Rinaldo Persoglio, Enrico Bruno .

La cerimonia di premiazione prevede, dopo i saluti dell'Assessore regionale Daniele D'Amario, del Sindaco di Tollo Angelo Radica, dell'Intercral Abruzzo con Davide Pace, dei Contribuenti Abruzzo con Donato Fioriti. di Conflavoro PMI Chieti con Brezza Di Rocco, il ricordo della poetessa Anna De Luca da parte di Massimo Pasqualone, l'intervento di Valerio Baldassarre e le conclusioni di Ernesto D'Onofrio".

Nessun commento: