---ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - I morti salgono a nove, 4 quelli identificati. La Procura: 'Esclusa la prevedibilità'- Conte: 'Restiamo al governo ma chiediamo discontinuità'- Marmolada, avanti le ricerche. Ritrovati altri resti umani- Vertice Draghi-Conte. Trattative sul superbonus- Controffensiva a Kramatorsk. Kiev: 'I russi si sono ritirati'-

news

TOP NEWS

TOP NEWS

IN PRIMO PIANO

PRESENTATA LA FESTA INTERNAZIONALE DEGLI GNOMI DI ROCCARASO

CENTROABRUZZONEWS CANALE VIDEO IN DIRETTA STREAMING SUL WEB E SU SMART TV

Canale VIDEO - SULMONA: Presentato il Palio della Giostra Cavalleresca 2022

venerdì 24 dicembre 2021

EMERGENZA COVID-19: CONTROLLI STRINGENTI SULLE PISTE, I CARABINIERI RILEVANO UN ILLECITO

OVINDOLI - "A pochi giorni dalla riapertura degli impianti sciistici nell’ambito dei comprensori della provincia, i carabinieri hanno assicurato una quotidiana presenza fornendo assistenza e soccorso sulle piste. Non sono mancati però i controlli in relazione all’obbligatorietà del green pass, necessario per accedere agli impianti di risalita.Nella giornata di ieri, una pattuglia di sciatori del comando stazione carabinieri di Ovindoli, tra i numerosi accertamenti svolti, hanno individuato un giovane, originario della capitale, che si accingeva a fare ingresso nella telecabina dell’impianto “Monte Magnola” esibendo un green non appartenente alla sua persona. I militari, sospettando la regolarità e la validità del documento sanitario esibito alla base della funivia, hanno proceduto all’esatta identificazione scoprendo così che l’identità della persona controllata non corrispondeva alla titolarità della certificazione sanitaria, apparentemente valida ma appartenuta ad altri.Il giovane 20enne è stato immediatamente sanzionato per l’illecito amministrativo in quanto sprovvisto del green pass obbligatorio e dovrà così corrispondere una multa pari a 400 euro. Immediato anche l’allontanamento dai luoghi di aggregazione sportiva in cui tentava di introdursi irregolarmente. Inoltre, in relazione allo stratagemma posto in essere per aggirare la normativa emergenziale in vigore, sono in fase di ultimazione gli approfondimenti investigativi per supportare il deferimento del ragazzo alla Procura della Repubblica di Avezzano ipotizzando il reato penale di sostituzione di persona".         


Nessun commento: