--ULTIM'ORA NAZIONALI

ULTIME NOTIZIE - Ancora roghi in Sardegna. Chiesti aerei ai paesi Ue- Quinta medaglia per l'Italia. Bronzo per Mirko Zanni- Italiani pronti alle vacanze. Il 75% viaggerà verso il mare- Terza medaglia per l'Italia. Bronzo Elisa Longo Borghini- "No al green pass", in migliaia in piazza contro l'obbligo- Ancora fiamme nell'Oristanese, in 400 allontanati dalle case- Un oro e un argento dal Sud.

news

VIDEO IN PRIMO PIANO - CENTROABRUZZONEWS

domenica 27 giugno 2021

"A VALLE DELL’ESERCITAZIONE MILITARE CONDOTTA ALL' INTERNO DELLA RISERVA NATURALE DELLE SORGENTI DEL PESCARA INTERROGHIAMO FORMALMENTE LA DIRETTRICE PER SAPERE SE SIA STATA ESPLETATA LA DOVUTA PROCEDURA EUROPEA DEL VINCA"

POPOLI - "A valle dell’esercitazione militare condotta all'interno della Riserva Naturale delle Sorgenti del Pescara  interroghiamo formalmente la Direttrice per sapere se sia stata espletata la DOVUTA procedura Europea del VINCA (Valutazione di incidenza Ambientale) relativamente all'evento.Abbiamo informato il Prefetto stesso, oltre che comando del 3° Reggimento Alpini, Battaglione “Vicenza”, nonché l’Assessorato Regionale competente ai Parchi e Riserve.E chiederemo accesso agli atti (tramite FOIA) come già fatto per l'attività canoistica  e la navigazione in Fascia di Rispetto e per il quale accesso, dopo strenue resistenze e dinieghi per 8 mesi da parte dell'amministrazione, abbiamo avuto Esito favorevole al nostro ricorso al Difensore Civico Regionale con conseguente consegna finalmente dei dovuti documenti.Continua, purtroppo, la gestione della nostra Riserva distratta da obiettivi ormai più di attrattiva turistica generalizzata e improvvisata, che di rispetto dello spirito della legge regionale istitutiva n.57/1986.  e che è nata grazie alle lotte delle nostre associazioni ambientaliste popolesi negli anni 80/90, per la sua istituzione e per la difesa delle Biodiversità, come da direttive Europee e dell'ONU. Insistiamo che continua a mancare uno studio di gestione dei flussi di frequentazione e non a caso tale distrazione ha portato all'accumulo di Rifiuti speciali con Apecar in Casale Canapine per anni e tuttora incomprensibilmente irrisolto, per non parlare del ritardo di 5 anni della ristrutturazione del Casale stesso e del Rischio incolumità sul Sentiero Canapine per l'annosa ed incombente caduta di pioppi che avrebbero dovuto essere gradualmente sostituiti con essenze autoctone da anni, e invece sono lì a limitare l'uso proprio della Riserva a visite appropriate e guidate,  compromettendone la fruizione per un buon 40%.Nei decenni scorsi, è bene ricordare, abbiamo lottato contro mille impedimenti e attacchi dai negatori della difesa dell'ambiente. Se non l'avessimo fatto ora avremmo uno stagno e una riserva di Caccia, altro che turismo ed attrattività. Sia tenuto ben a mente! La memoria è importante per avere visioni per il futuro proficue e lungimiranti e noi lo fummo. Altrimenti si commetterà l'errore, allora evitato, contro cui lottammo con lungimiranza difendendo il Biotopo, contro tutte le forza più regressive del paese.Oggi, continuiamo nei nostri impegni coerenti, con attenzione e spirito scientifico, sociale ed economico, nella Difesa del nostro Biotopo ed Ambiente perché sia conservato come una risorsa e non trattato come mero bene consumistico: Sarebbe un errore strategico !" 

                                   Antonio De Luca                                          Giovanni Natale


                               Ripensiamo il Territorio                             Gr. Luci su Popoli


                             

Nessun commento:

Posta un commento

VIDEO IN PRIMO PIANO :